Visite Articolo:
107

Dopo essersi accorto della morte della madre, avvenuta il 17 novembre, l’avrebbe vegliata per un giorno e poi, per paura di essere giudicato e per lo sconforto della perdita ha deciso di occultare il corpo nascondendolo nel congelatore all’interno della villetta nella quale abitavano a Ceglie Messapica. E’ quanto ha raccontato Angelo Bellanova ai Carabinieri durante l’interrogatorio condotto nelle scorse ore. Il 55enne è stato denunciato per l’occultamento del cadavere della madre, Maria Prudenza Bellanova, 82 anni, ritrovato dai carabinieri martedì sera dopo una segnalazione arrivata da alcuni partenti dei due.

La procura di Brindisi che indaga sull’accaduto ha disposto il sequestro della villetta. Secondo quanto emerso nel corso dell’interrogatorio, madre e figlio avevano un rapporto di profonda simbiosi, al punto che l’uomo sarebbe rimasto traumatizzato dopo aver capito che la donna era morta.