Neve, pioggia e frane al Nord, nubifragio su Roma: col maltempo un primo sollievo alla siccità

Da stasera peggiora anche al sud, e fino a sabato su tutta l’Italia il tempo si manterrà instabile. Acqua alta, fino a 110 cm, a Venezia.
a Milano a Napoli, con un violento nubifragio su Roma che fatto rinviare la partita dell’Olimpico, e con un tratto di Aurelia chiusa per frane tra Genova e Savona. Mezza Italia sott’acqua e spazzata da forti venti. Temporali e black out nell’Alessandrino, Sestriere coperto dalla prima neve (foto). E anche in Veneto persiste fino a domani alle 16 lo stato di allarme per “possibili situazioni di criticità idrogeologiche dovute a intense precipitazioni”. Sulle Dolomiti prevista neve anche a 1100 metri di altezza. A Venezia è in arrivo l’acqua alta fino a oltre un metro d’altezza. Il maltempo ha segnato il passaggio dell’Italia dalla lunga stagione della siccità all’inizio dell’inverno. E fino a sabato il tempo si manterrà instabile.
Nubifragio su Roma, chiuse 4 stazioni metro. Rinviata Lazio-Udinese Un violentissimo nubifragio si è abbattuto nel primo pomeriggio sulla Capitale. Notevoli i disagi al traffico con le prime segnalazioni di allagamenti che arrivano dalla zona fra Via Pietro Gasparri e Via Bembo Pietro. Rallentamenti anche sul tratto urbano dell’A24 Roma Teramo. Chiuse le stazioni della metro A Cinecittà, Colli Albani, Battistini e Lucio Sestio.

Maltempo, nubifragio a Roma: strade allagate e disagi. Rinviata Lazio – Udinese

Milano, Seveso e Lambro sorvegliati speciali Piove ininterrottamente dalle 2 di notte, scattato il Piano di emergenza del Comune per monitorare in particolare i fiumi Seveso e Lambro contro il rischio di esondazioni. A causa della pioggia intensa chiuse alcune strade della zona Niguarda e Comasina. Allagato il sottopasso all’uscita della superstrada Milano-Meda. Nessun problema invece per la partita tra Inter e Torino che si è giocata alle 12.30 a San Siro. E in provincia di Bergamo è comparsa la prima neve.
Liguria, in 12 ore 300 millimetri di pioggia Come previsto, forti temporali si sono abbattuti nella notte sulla Liguria, accompagnati da violente raffiche di vento. Un fulmine ha mandato in tilt la metropolitana. Fino a stasera prosegue l’allerta gialla per il pericolo di nuovi violenti temporali. Allagamenti a Savona, frane sull’Aurelia, poi riaperta a Capo Noli.
Acqua alta a Venezia, previsti 110 centimetri stanotte Tempo perturbato in gran parte del Veneto e il Centro previsioni e segnalazioni maree del Comune di Venezia ha previsto per questa sera, domenica 5 novembre, alle 23.45, una punta massima di marea di 110 cm (codice arancio). La comunicazione è stata data anche con un sms inviato agli oltre 70mila iscritti al servizio. Causa dell’acqua alta è la perturbazione atlantica che sta generando una saccatura sul Golfo di Genova e che è all’origine dei venti di scirocco che stanno interessando il mare Adriatico. Il massimo contributo alla marea dovuto alle condizioni meteorologiche si sommerà alla marea astronomica che è prevista a un massimo di 61cm alle 23.45. Un’alta marea di 110 centimetri comporta l’allagamento del 12% della città di Venezia.
Campania, da stasera allerta arancione La Protezione civile della Regione Campania ha diramato un’allerta meteo per criticità idrogeologica dalle 20 di questa sera e fino alle 20 di domani sull’intero territorio regionale, fatta eccezione per l’alta Irpinia, il Sannio e il Tanagro dove il livello di allerta è giallo. Si prevedono su gran parte del territorio campano precipitazioni diffuse con rovesci e temporali di forte intensità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto