Milano, la rivoluzione verde da corso Buenos Aires a piazzale Loreto

Il Comune progetta un primo fronte di cento metri di alberi sul viale, ma i commercianti sono contrari: “Oscurano le vetrine”. Per il nuovo volto del piazzale si raccolgono progetti per un bando

di ALESSIA GALLIONE

Si inizierà con cento metri: alberi per dare respiro e colorare una delle arterie principali dello shopping di Milano, corso Buenos Aires. E’ il progetto che sta studiando il Comune, anche se i commercianti hanno già fatto sapere: “Alberi? No, oscurerebbero le vetrine, e allargare i marciapiedi creerebbe altri problemi”. L’idea di Palazzo Marino è quella di lavorare con i privati – l’operatore londinese Meyer Bergman, che lì sta ristrutturando le Corti di Baires abbandonate da anni – per piantare alberi nell’isolato tra via Petrella e via Pergolesi, mettendo così un freno alle auto a e al caos. Per arrivare al vero obiettivo: cambiare piazzale Loreto, trasformando la piazza di cemento in un’isola verde.

Milano, la rivoluzione verde da corso Buenos Aires a piazzale Loreto

Il rendering di piazzale Loreto dello studio Hypnos e LadCondividi  

Milano, la rivoluzione verde da corso Buenos Aires a piazzale Loreto

Il rendering di piazzale Loreto dello studio Citterio e VielCondividi  
“Il primo segnale che vogliamo dare è cambiare l’isolato delle Corti di Baires all’interno dei lavori di riqualificazione di questo complesso. E lì salta la sosta e mettiamo verde e alberi”, spiega l’assessore all’Urbanistica Pierfrancesco Maran. Non è un’idea nuova, quella di trasformare corso Buenos Aires in un viale alberato: già dieci anni fa la giunta Moratti pensava a 80 piante per 800 metri su ogni lato, mettendo qui una parte degli alberi che Claudio Abbado aveva chiesto alla città per il suo ritorno alla Scala. Un’epoca fa: quel piano non partì mai per problemi tecnici. Nel 2016 il Municipio 3 lanciò un sondaggio, in cui vinse la suggestione green. Adesso, ecco il rilancio. Che si intreccia al piano ancora più corposo per cambiare volto a piazzale Loreto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.