Avete mai assaggiato il miele di tarassaco?


Il tarassaco, detto anche soffione o dente di leone, è una pianta erbacea che produce il fiore giallo dal colore acceso, molto comune nelle campagne e nei campi incolti; di questa pianta sono commestibili i fiori, per farne questo miele, e le foglie utilizzate in cucina come ottimo sostituto di cicorie e spinaci;


è una pianta con eccezionali qualità benefiche, nota per le sue proprietà diuretiche e depurative, ricco di vitamine e sali minerali, con azione disintossicante e di difesa del sistema immunitario.

Il miele di tarassaco è molto interessante, si può preparare facilmente in casa con o fiori  e zucchero:


non viene infatti prodotto dalle api, ma può essere usato proprio come il miele;


un delizioso sostituto del più tradizionale miele d’api, simile per consistenza e gusto, un’ottima soluzione per i vegani.

Il nostro miele vegano è preparato con una ricetta di famiglia, di zia Rosina, esperta di erbe e rimedi naturali.

Se si ha intenzione di provarlo, l’ideale è raccogliere al mattino i fiori di tarassaco che troviamo nei prati in questo periodo, solo se si è sicuri che non siano stati trattati con sostanze chimiche.

Miele di tarassaco

Ingredienti

  • 150 fiori di tarassaco senza gambo
  • 1 kg di zucchero di canna
  • un litro di acqua
  • 1 bustina o fiori di camomilla
  • una scorza di limone grattugiato
  • succo di un limone

Miele di tarassaco

Procedimento

Pulire i fiori e togliere i gambi e le parti verdi.


In un tegame con acqua mettere a bollire i fiori per 10 minuti, scolare e schiacciarli leggermente i fiori;


unire lo zucchero, scorza e succo di limone.


Cuocere a fiamma bassa per due o tre ore, fino a che si forma un composto denso.

Mettere nei vasi e lasciare raffreddare senza il coperchio, richiudere e conservare in dispensa.

ricette dal blog Caos&Cucina 

Continua a leggere Piuricette.it e iscriviti al gruppo Facebook Masterchef ricette e trucchi degli chef


e mettete un like alla pagina Facebook    di PiuRicette.it