Visite Articolo:
39

Martedì 16 febbraio ore 15.00, diretta online sulla pagina Facebook di -Arium Lab: https://www.facebook.com/groups/3253016191436621

Al Bano Carrisi ha un percorso artistico di rilievo assoluto. Una punta d’orgoglio ci induce subito a dire che è “pugliese, appartiene alla mia terra”.

La vita, la famiglia, la sua storia unica e la carriera punteggiata di incontri e trionfi in giro per il mondo, sono state ricostruite nelle autobiografie “E’ la mia vita” e “Con la musica nel cuore” diventate in pochi mesi autentici best-seller. Le sue ultime due pubblicazioni – “Io ci credo” e “Fra cielo e terra” – raccontano il rapporto intenso con la fede e la spiritualità. Illuminanti gli incontri con Sua Santità Giovanni Paolo II, Madre Teresa di Calcutta e Padre Pio, conosciuto negli anni ‘50.

A prendere un caffè con “l’Ambasciatore della Puglia nel mondo” per raccontare un percorso ricco di successi, esperienze, aneddoti ci sarà Rocky Malatesta, fondatore di -Arium Lab.

Martedì 16 febbraio alle ore 15.00, in diretta online sulla pagina del gruppo Facebook di -Arium Lab (https://www.facebook.com/groups/3253016191436621), la nuova puntata di “1500 secondi” ospiterà una chiacchierata tra amici (trait d’union un viaggio in terra russa, ma non solo) e racconterà “vita, sorte e miracoli” del grande artista.

Fra i tanti e i più recenti, a dimostrazione dell’indole generosa, le due esibizioni per medici e operatori impegnati nell’emergenza sanitaria. In piena pandemia, prima a sorpresa sotto l’hotel che ospitava il personale dei reparti Covid e poi con un concerto omaggio al Policlinico di Bari, è stato testimone di solidarietà e supporto. In fondo, già in occasione della nomina ad Ambasciatore Fao nella lotta contro la fame nel 2001 aveva detto: “Forse una sola persona non può cambiare il mondo, ma sono convinto che posso cambiare il mondo di una singola persona“.  

Al centro della chiacchierata, oltre ai palcoscenici di tutto il mondo, i concerti a Mosca dove è diventato uno dei più rappresentativi cantanti italiani, dove si è esibito per la prima volta prima volta nel 1984, dove nel 2008 ha riempito l’Olimpijskij Stadium che per lui ha staccato 35 mila biglietti, dove nel 2012 si è esibito per la Regione Puglia, dove ha festeggiato i suoi 70 anni con tre concerti al Crocus City Hall e dove, con una seguitissima reunion pop, è tornato a cantare con Romina Power dopo 19 anni.

Nell’incontro online si parlerà del legame profondo con le sue radici, la casa, la famiglia ma anche la terra, la campagna, le vigne di una tenuta che oggi ha una fiorente produzione vinicola, gli ulivi che lo hanno sentito cantare per primi.

Per Arium Lab – dice Rocky Malatesta – è un grande onore poter prendere un caffè, seppur virtualmente, con Al Bano Carrisi e celebrare la voce orgogliosamente pugliese più seguita, apprezzata e applaudita nel mondo. Il riscontro incredibile dei fan trova riscontro nei 26 dischi d’oro e negli 8 dischi di platino ma soprattutto nell’umanità di questo talento profondamente legato alla sua Puglia”.