Visite Articolo:
74

Una festa di compleanno con 23 invitati, in barba alle restrizioni anti-Covid, tra musica, alcol, assembramenti e assenza di mascherine. Gli agenti della Volante di Lecce, a seguito di diverse telefonate pervenute sulla linea del 113, sono intervenuti in un’abitazione del quartiere Stadio. Per loro è stato facile individuare l’appartamento, da cui provenivano schiamazzi, urla e musica; dopo essere entrati nel palazzo, grazie agli altri condomini, hanno bussato ripetutamente al portoncino dell’appartamento in questione. Ad aprire è stato lo stesso proprietario di casa, nonché festeggiato. Gli invitati erano tutti privi di mascherina ed avevano ignotato le norme del distanziamento sociale attualmente in vigore. Considerato il numero di giovani all’interno dell’abitazione, è stato necessario l’ausilio di altre pattuglie per provvedere all’identificazione di tutti.

Inoltre, ultimati tutti gli accertamenti, gli agenti hanno effettuato un’ulteriore verifica nell’appartamento per accertarsi che in casa non ci fosse nessun altro, sorprendendo, però, nascosto in un armadio, un trentenne, peraltro risultato essere pluripregiudicato e affidato in prova ai servizi sociali.