Lecce, 22enne tentò di dar fuoco all’ex fidanzata: arrestato per tentato omicidio

L’episodio risale allo scorso aprile: la vittima aveva deciso di lasciare il fidanzato e lui prima le lanciò del liquido infiammabile sulla gamba, poi diede fuoco alla finestra della camera da letto in cui si era rifugiata


LECCE –  Con l’accusa di aver tentato di dare fuoco all’ex fidanzata che lo aveva lasciato, i carabinieri del comando provinciale di Lecce hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari ad 22enne di Tricase. Si tratta dell’epilogo di un’indagine avviata lo scorso aprile dopo la denuncia-querela sporta dalla giovane e relativa ad un tentativo di omicidio compiuto dal ragazzo che tentò dare fuoco alla ragazza dopo aver saputo che aveva deciso di lasciarlo.

Su una gamba della vittima il giovane – secondo l’accusa – gettò del liquido infiammabile contenuto in una bottiglietta. Il gesto mise in fuga la ragazza che riuscì a rifugiarsi in casa. Non contento, l’aggressore versò parte del liquido infiammabile sulla finestra della camera da letto dell’appartamento, provocando un piccolo rogo che finì col fare diversi danni agli infissi. Il 22enne deve rispondere di tentato omicidio, danneggiamento e lesioni continuate.

Lecce, 22enne tentò di dar fuoco all’ex fidanzata: arrestato per tentato omicidio

L’episodio risale allo scorso aprile: la vittima aveva deciso di lasciare il fidanzato e lui prima le lanciò del liquido infiammabile sulla gamba, poi diede fuoco alla finestra della camera da letto in cui si era rifugiata


LECCE –  Con l’accusa di aver tentato di dare fuoco all’ex fidanzata che lo aveva lasciato, i carabinieri del comando provinciale di Lecce hanno notificato un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari ad 22enne di Tricase. Si tratta dell’epilogo di un’indagine avviata lo scorso aprile dopo la denuncia-querela sporta dalla giovane e relativa ad un tentativo di omicidio compiuto dal ragazzo che tentò dare fuoco alla ragazza dopo aver saputo che aveva deciso di lasciarlo.

Su una gamba della vittima il giovane – secondo l’accusa – gettò del liquido infiammabile contenuto in una bottiglietta. Il gesto mise in fuga la ragazza che riuscì a rifugiarsi in casa. Non contento, l’aggressore versò parte del liquido infiammabile sulla finestra della camera da letto dell’appartamento, provocando un piccolo rogo che finì col fare diversi danni agli infissi. Il 22enne deve rispondere di tentato omicidio, danneggiamento e lesioni continuate.

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *