Le graffe Napoletane di Gino Sorbillo, il trucco: “Ecco cosa faccio due ore prima di cuocerle”. Un dolce tipico e buonissimo che piace davvero a tutti. Una delle merende che i bambini preferiscono maggiormente. Non solo ai bambini però. Diciamo che a Napoli la tradizione c’è, si tramanda la ricetta di madre o padre in figli e la fanno tutti. Oltre alla pizza, infatti, la graffa rappresenta davvero una delle cose più buone che offre questa città. MA andiamo a vedere quali sono gli ingredienti del celeberrimo pizzaiolo e come procede alla preparazione di queste straordinarie graffe.

Ingredienti per Graffe napoletane (sufficienti per circa 20 graffe)

  • 1 kilo di farina 00
  • 1/2 kilo patate cotte
  • 100g zucchero
  • 100 burro
  • 5 uova intere
  • pizzico di sale
  • grattugiata di limone
  • 50 grammi di lievito
  • 125 latte tiepido
  • Olio per friggere q.b.

Il procedimento

Versate tutta la farina sul banco da lavoro, facendo un buco al centro per creare una fontana, all’interno della quale romperete le uova. Poi aggiungete lo zucchero, le patate lesse e il burro sciolto aggiungendolo a poco a poco e lavorando con la farina. In ultimo, aggiungete il latte, il lievito, il limone e il sale fino ad ottenere un composto omogeneo da far riposare al coperto per 30 minuti.

Poi realizzate dei rotolini di poco più di un centimetro di diametro che richiuderemo su se stessi formando una “U” chiusa. Lasciate riposare altre 2 ore al coperto così da ottenere una consistenza soffice e morbida. A questo punto, riscaldate bene l’olio e friggete fino ad ottenere il colore desiderato. Lasciamo intiepidire e asciugate su di un vassoio, cospargendo quindi con abbondante zucchero.

Continua a leggere Piuricette.it e iscriviti al gruppo Facebook Masterchef ricette e trucchi degli chef


e metti un like alla pagina Facebook    di PiuRicette.it