Lazio, Inzaghi: “Dispiace per l’assenza dei tifosi. Con lo Zulte occhio alle insidie”

Spread the love

Lazio, Inzaghi: "Dispiace per l'assenza dei tifosi. Con lo Zulte occhio alle insidie"Simone Inzaghi (ansa)

Il tecnico biancoceleste parla alla vigilia della sfida di Europa League contro la squadra belga: “Sarà strano senza i tifosi. Dovremo fare una gara intensa”

 

ROMA – Secondo turno del girone di Europa League, la prima all’Olimpico per la Lazio di Simone Inzaghi dopo la vittoria in Olanda sul Vitesse. L’avversario è lo Zulte Waregem, club belga vincitore dell’ultima coppa nazionale, ma lo stadio sarà vuoto per via della squalifica rimediata due anni fa contro lo Sparta Praga: “Ho già avvertito i ragazzi – dice Inzaghi – e sarà un po’ strano. Sono cose che non dovrebbero capitare. Mi dispiace, sicuramente saremmo stati aiutati dalla nostra gente, in una partita che avrà delle insidie. Abbiamo visto la squadra che affronteremo: è organizzata, con giocatori di qualità dalla metà campo in su”.

INZAGHI: “NON DOBBIAMO SOTTOVALUTARE LO ZULTE” – Alle domande sul possibile turnover, Inzaghi non vuole dare particolari indicazioni e rimanda le decisioni ai prossimi allenamenti: “Non penso si possa parlare di seconde linee. L’anno scorso e quest’anno hanno sempre giocato tutti. Per questo prima di Verona ero molto tranquillo, nonostante quello che ci era capitato con il Napoli. Sapevo che chi aveva giocato meno mi avrebbe dato garanzie. Abbiamo fatto diventare noi semplice la partita di Verona con un ottimo approccio e per questo abbiamo vinto meritatamente”. E il tecnico intende fare lo stesso contro lo Zulte Waregem: “Dovremo fare una gara intensa, giochiamo contro una squadra che ha vinto la coppa in Belgio, attualmente terza in campionato e sicuramente da non sottovalutare. Vincere vorrebbe dire essere un po’ avanti nel nostro percorso del girone. Sappiamo che ci sono delle insidie e una vittoria ci faciliterebbe il compito per quello che affronteremo in seguito. La prima insidia è la squadra belga, la seconda lo stadio vuoto”.

LUKAKU: “IO SPACCA-PARTITA? PREFERISCO GIOCARE DALL’INIZIO” –Dopo è il turno di Lukaku presentare la partita. E le sue parole sull’avversario non coincidono proprio con quelle di Inzaghi: “Non ho seguito molto lo Zulte Waregem, so che ci sono un paio di giocatori di qualità, ma non credo che sia un ostacolo troppo difficile”. Poi sulla sua crescita: “Quando sono arrivato non mi conosceva nessuno, ho impiegato dei mesi per farmi conoscere. L’assist in Supercoppa? Venivo da un infortunio, ma volevamo vincere. Ora quando gioco mi sento sempre più coinvolto. A livello di condizione penso di essere al 60-65%”. La stessa schiettezza la dimostra alla domanda se gli piaccia o meno il ruolo di spacca-partita: “Dico la verità, non mi piace. Sono molto competitivo e voglio dare di più. Capisco però che questo è il mio ruolo adesso, ci sono degli equilibri e rispetto le scelte del mister. Quando

giochiamo nel 3-5-2 c’è Senad davanti a me che è il capitano, se giochiamo con la difesa a quattro invece c’è Radu. Lo capisco ma il mio obiettivo è partire dal primo minuto”. Poi una curiosità sul fratello Romelu, suo grande tifoso come dimostrato dal video postato in cui esulta dopo il suo assist decisivo in Supercoppa italiano: “Io mi aspetto il meglio per lui e lui si aspetta il meglio per me. Questo ci aiuta a sostenerci a vicenda”.

Potrebbe interessarti : Patrizio Parrini :

https://exitostyle.com/2017/09/26/patrizio-parrini-intervista-al-tennista-degli-anni-80/

SITO UFFICIALE : https://www.patrizioparrini.com/

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.