La Pizza di Tagliolini più buona che c’è dello chef Improta: Gustosta e super semplice. Ecco il procedimento per un piatto al top

La Pizza di Tagliolini più buona che c’è dello chef Improta: Gustosta e super semplice. Ecco il procedimento per un piatto al top. Un piatto tratto dalle tante ricette de La Prova del Cuoco. Sembra complessa, ma seguendo i consigli dello chef Mauro Improta tutto diventa più semplice.

Ingredienti per la Pizza di Tagliolini

Ingredienti per la pasta

  • 300 g di farina 00
  • 3 uova

Per la farcia:

  • 250 g di macinato misto
  • 1 costa di sedano
  • carota 1
  • 1 cipolla
  • 100 g di piselli
  • 6 uova
  • 150 g di provola
  • 150 g di provolone dolce
  • 100 g di prosciutto cotto a cubetti
  • 40 g di formaggio grattugiato
  • 30 g di pecorino grattugiato
  • 200 g di pasta sfoglia
  • Olio evo
  • Noce moscata
  • Sale pepe

Procedimento per la pasta

Impastare le uova e la farina fino ad ottenere un impasto sodo e omogeneo e lasciarlo riposare per 30 minuti. Stendere la sfoglia e ricavare i tagliolini.

Per la farcia: in un tegame ripassare per qualche minuto il macinato con un filo d’olio e con il sedano, la carota e la cipolla tritati. Aggiungere i piselli precedentemente lessati e regolare di sale e di pepe.

In una ciotola capiente sbattere le uova con il formaggio grattugiato, la noce moscata, il sale e il pepe ottenendo un composto cremoso. Aggiungere al composto il macinato precedentemente cotto, il prosciutto, il provolone dolce e la provola tagliati a cubetti.

Cuocere i tagliolini per 3 minuti in abbondante acqua salata, scolarli, lasciarli raffreddare e unirli al composto ottenuto mescolando per far amalgamare il tutto.

Stendere la sfoglia ottenendo uno spessore di 3 cm e foderare una tortiera da 25 cm. Posizionare il composto all’interno della tortiera, ripiegare i lembi della sfoglia su di essi e cospargere col pecorino.

Infornare a 180° per 35/40 minuti. Sfornare la pizza di tagliolini, servirla su un’alzatina e sporzionarla ancora calda.

La pizza di tagliolini

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto