Visite Articolo:
57

Anche per l’esercizio 2021, nonostante le difficoltà e criticità determinate dalla pandemia Covid-19 a seguito della gestione dell’emergenza sanitaria e per l’attuazione della campagna vaccinale, la Regione Puglia ha garantito l’equilibrio economico del SSR.

La Giunta Regionale, su proposta dell’Assessore alla Sanità ed al Benessere animale, di concerto con il Vice Presidente della Giunta regionale con delega al Bilancio, ha approvato con Delibera la copertura del disavanzo sanitario determinato dai maggiori costi sostenuti per il Covid-19 nell’anno 2021 non coperti da specifico finanziamento dello Stato.

Senza l’introduzione di nuove tasse e senza tagliare alcun servizio, con specifica variazione al bilancio di previsione 2022, già condivisa in fase preliminare con i Tecnici Ministeriali, sono state svincolate risorse per complessivi 118 milioni di euro.

Facendo seguito al Tavolo di Verifica del 4 aprile u.s., il Dipartimento Salute e la competente Sezione Regionale hanno definito il Risultato Consolidato 2021 del Servizio Sanitario Regionale rideterminato sulla base dell’aggiornamento dei finanziamenti vincolati e dei conti consuntivi della GSA (Gestione Sanitaria Accentrata) e delle Aziende Sanitarie.

Nelle prossime ore è stata calendarizzata la riunione con i Tecnici del Ministero dell’Economia e Finanze e del Ministero della Salute al fine di ultimare la valutazione della procedura ex articolo 1, comma 174, della legge n. 311/2004.