Visite Articolo:
97

L’amministrazione comunale di Potenza ha intitolato allo specialista degli 800 mt Donato Sabia, finalista olimpico a Los Angeles ’84 e Seul ’88, il “Campo Scuola di atletica leggera” del rione Macchia Romana. E nell’occasione è stato svelato anche un murales commemorativo di Sabia, dirigente dell’Ufficio Sport del Comune, morto per covid, a 56 anni, l’8 aprile 2020. Nel dipinto, realizzato dall’artista Giulio Giordano, è raffigurato il fotofinish che testimonia la vittoria di Sabia a Goteborg, a marzo del 1984, nella finale del campionato europeo degli 800 mt indoor.

    “Ci è sembrato giusto che questa struttura lo ricordasse ai tanti potentini che qui si allenano, a quanti su questa pista gareggiano, e all’intera città”, ha detto il sindaco di Potenza, Mario Guarente.

    “Sabia, che proprio nella giornata di ieri avrebbe compiuto 59 anni – ha aggiunto l’assessore allo sport, Gianmarco Blasi – è stato un allenatore molto attento ai giovani, un professionista serio e una persona alla quale tanti volevano bene a Potenza non solo nel mondo dello sport”.

    Particolarmente toccante è stato il pensiero delle figlie di Sabia, Chiara e Ilenia, le quali hanno ricordato che il padre “aveva le chiavi” del Campo scuola, “questa era casa sua e da oggi lo è ufficialmente”.