Il sette volte vincitore del Tour de France Lance Armstrong ci accoglie nella sua villa ad Aspen, Colorado. Nota per essere “la” meta per gli sportivi sia d’inverno che d’estate, questa cittadina è perfetta per il padrone di casa, la sua compagna e i suoi cinque figli, tutti appassionati di sport all’aria aperta (o destinati a esserlo).

Lance Armstrong e la sua compagna Hanna Ansen

Questa villa, come tutte le case di Aspen, si estende longitudinalmente, non potendo superare l’altezza stabilita dalle norme paesaggistiche vigenti, che impongono un massimo di due piani per casa. Per questo, la taverna è stata riadibita a piano della famiglia, con un salotto dove tutti i membri si riuniscono per guardare la tv, giocare a biliardo o semplicemente per schiacciare un pisolino: qui infatti si trovano diverse stanze per gli ospiti “perfette per sonnecchiare dopo pranzo in silenzio e in solitudine”.

La cucina, il luogo di ritrovo preferito da tutta la famiglia
Il garage di casa Armstrong

Immancabile la Jacuzzi all’aperto dove riscaldarsi con vista sulle montagne dopo una giornata passata sulle piste da sci, mentre il garage cambia volto assieme alle stagioni, passando dall’ospitare tavole da snowboard e scarponi, alle 26 biciclette. (Il padrone di casa ne va molto fiero). La cucina è il cuore della casa, nonché la stanza preferita da ospiti e membri della famiglia Armstrong.

Lo studio al primo piano, dove Lance Armstrong registra i suoi podcast con ospiti d’eccezione

Le opere d’arte sono sparse in tutta la casa, dall’ingresso allo studio dove Lance Armstrong registra le puntate dei suoi podcast con vista sulle cime innevate. Appeso alla parete delle scale si può ammirare un Banksy acquistato prima che l’artista decidesse di distruggere le sue opere all’asta in segno di protesta. O ancora, un dipinto di Kehinde Wiley appeso in cucina e una scultura dell’artista di Los Angeles Jen Stark.

Un dipinto di Kehinde Wiley appeso in cucina
La cantina
Il salotto