5 Febbraio 2021

(Teleborsa) – Italgas ha concluso oggi con successo il lancio di una nuova emissione obbligazionaria “dual-tranche” con scadenze febbraio 2028 e febbraio 2033, entrambe a tasso fisso e da 500 milioni di euro, con cedola annua pari rispettivamente a 0% e 0,5%. L’emissione rientra nel Programma EMTN (Euro Medium Term Notes) avviato nel 2016 e rinnovato a ottobre 2020.

L’operazione, sottolinea una nota, “ha fatto registrare una domanda di circa 3,4 miliardi di euro, con un’elevata qualità e un’ampia diversificazione geografica degli investitori. In particolare, la tranche a 12 anni rappresenta l’operazione con coupon più basso in Italia finora realizzata su tale scadenza”. Italga ha quindi proseguito nel processo di ottimizzazione del costo del debito e di riduzione del rischio di rifinanziamento, estendendo ulteriormente la durata media del portafoglio obbligazionario.

Il collocamento, rivolto a investitori istituzionali, è stato organizzato e diretto, in qualità di Joint Bookrunners da BNP Paribas, J.P. Morgan Securities, Unicredit Bank AG, Intesa Sanpaolo, Crédit Agricole CIB, Goldman Sachs International, Mediobanca e Morgan Stanley.

Le obbligazioni saranno quotate presso la Borsa del Lussemburgo e i relativi proventi verranno parzialmente utilizzati per il riacquisto di parte dei due titoli obbligazionari con scadenza 2022 e scadenza 2024 oggetto dell’offerta di riacquisto lanciata contestualmente.