L’Impepata di cozze è un piatto tipico della tradizione campana. Nel napoletano si mangia tutto l’anno in particolare è tradizione consumarla il giovedì Santo, ma d’estate diventa uno dei piatti più consumati per facilità di preparazione e soprattutto perché molto veloce ed economico. Fare le cozze infatti è davvero semplice ( se vuoi la ricetta tradizionale campane dell’impepata di cozze leggi qua). Oggi però vogliamo proporvi una versione gourmet realizzata dallo chef napoletano Antonino Cannavacciuolo a Cucine da incubo.

Il grande chef ha infatti rivisitato la classica impepata di cozze aggiungendo due ingredienti davvero particolari che però danno un sapore in più e un tocco da ristorante stellato al piatto della tradizione. Questi due ingredienti sono le patate e la pancetta. Ma vediamo quindi come realizzarla. Per altre ricette di Antonino Cannavacciuolo leggete qua

Impepata di cozze di Cannavacciuolo, Ingredienti

  • 1 Kg di cozze
  • mezza cipolla
  • 4 patate
  • 3 fettine di guanciale
  • fettine di pane ( a piacere)
  • vino q.b
  • sale q.b
  • olio extra vergine di oliva q.b
  • aglio q.b

Procedimento

Iniziamo con il pulire bene le cozze ( se non sapete come fare leggete qua). Prendete quindi un pentola bella capeinte e mettete a soffreggere l’olio con uno spicchio d’aglio. Quindi aggiungete le cozze e aspettiamo che si aprano. La pentola deve essere coperta e la fiamma vivace. Infine sfumiamo con vino e terminiamo la cottura. Togliamo dalla padella un terzo delle cozze, priviamole del guscio e teniamole da parte.

In un altro tegame mettiamo ad appassire la mezza cipolla tagliata a fette sottile e aggiungiamo le patate tagliete invece a dadini. Facciamo rosolare le patate velocemente e aggiungiamo un paio di mestoli d’acqua delle cozze e aspettiamo che le patate siano cotte aggiungendo altra acqua, sempre delle cozze, se necessario. Una volta cotte le patate, travasiamo tutto in un mixer insieme alle cozze sgusciate e frulliamo il tutto.

Ultimo passaggio riguarda il pane. Per una nbuona impepata di cosse che si rispetti servono i crostini di pane sotto, solitamente freselle o classiche bruschette: ma qui arriva il colpo di scena alla Cannavacciuolo. Mettiamo sul fuoco quindi una padella antiaderente, e dopo poco abbassiamo al minimo la temperatura e disponiamo le fette di guanciale a rosolare lentamente. Togliamo quindi le fette e nella stessa padella mettiamo a dorare delle fette o dei dadini di pane che avremo strofinato con dell’aglio.

Abbiamo quindi quasi completato la nostra impepata di cozze e dobbiamo solo comporre il piatto. Va quindi messa sul fondo la crema di patate e cozze che avremo nel mixer,  sopra la crema il pane dorato, infine le cozze intere, e per ultimo la fetta di guanciale come decorazione. Completiamo con un giro abbondante di pepe, e un filo d’olio evo a crudo. Impepata di Cozze, ma stellata. Per altre ricette con le cozze leggete qua

impepata di cozze