Visite Articolo:
110

L’ex sindaco di Polignano a Mare, Domenico Vitto, e l’imprenditore Angelo Carrieri, sono accusati di concorsi di tentata concussione in riferimento a una presunta tangente da 100mila euro che i due avrebbero richiesto all’organizzatore dell’evento “Meraviglioso Natale” del 2018, Michele Lestingi. Per l’evento di Natale, risalente a 4 anni fa, secondo l’accusa, Lestingi non avrebbe pagato la tangente agli allora amministratori di Polignano a Mare, i quali poi avrebbero ostacolato la buona riuscita della manifestazione, inserendo tornelli nel centro storico e il pagamento di un ticket di cinque euro ai visitatori delle realizzazioni artistiche di ‘Meraviglioso Natale’.

Si tratta di nuove accuse che emergono nell’avviso di conclusione delle indagini a carico di alcuni ex amministratori dello stesso Comune in provincia di Bari, per un’inchiesta dell’aprile scorso, nella quale ci furono una serie di arresti, tra cui l’ex primo cittadino, il suo vice Salvatore Colella e tre dirigenti comunali. L’inchiesta era riferita a presunti appalti truccati.