Visite Articolo:
63

“Ci sono temi come l’attuazione del Pnrr, le risorse energetiche, l’aumento dei costi dell’energia che c’è bisogno di affrontare con un governo stabile. Rispettiamo le scelte che hanno fatto le forze politiche e i gruppi parlamentari e ci rimettiamo alle decisioni del presidente Mattarella”. Lo ha detto Antonio Decaro, presidente dell’Anci e sindaco di Bari.

“Se, come sembra, si dovesse andare a votare la speranza è che ci sia un governo stabile, indipendentemente dal colore politico, che possa interloquire con i sindaci che devono dare attuazione a quelle risorse, anche attraverso ulteriori semplificazioni delle fasi autorizzative, altrimenti non riusciremo a rispettare l’impegno di spendere le risorse entro il 2026. – ha detto il sindaco barese – Rischiamo tra un mese di dover staccare l’energia elettrica della pubblica illuminazione o tra qualche mese di non poter attivare i riscaldamenti nelle scuole, per gli aumenti che stanno progressivamente incrementando la spesa di bilanci comunali che quella spesa non se la possono permettere. C’è una legge finanziaria di cui abbiamo bisogno per ridurre i costi dell’energia, le famiglie, le aziende e i Comuni, perché anche noi attendiamo risposte da questa legge di bilancio, a partire dai ristori per l’incremento dei costi energetici”.