Dopo Asia Argento è la volta di altre attrici italiani. Ieri sera Le Iene hanno intervistato Tea Falco, Giorgia Ferrero e altre colleghe che hanno denunciato molestie sessuali o situazioni quanto meno ambigue e scomode nelle quali sono incappate con registi e produttori italiani
sorrentino-globes-due_980x571.jpgL’attrice teatrale Giorgia Ferrero, attrice teatrale che ha lavorato nella La grande bellezza di Paolo Sorrentino, ha raccontato di essere stata molestata via Whatsapp da un regista napoletano che prima le ha detto di avere una parte da protagonista per lei e poi ha iniziato a chiederle delle foto del seno e del sedere. Infine le ha chiesto un “coinvolgimento assoluto” in cambio della parte nel film. Dopo i rifiuti dell’attrice, naturalmente il regista ha iniziato a rimangiarsi la parola scrivendole: “Forse questo film non è proprio adatto a te” e “Sei una mammoletta”.
Un’altra attrice, anonima, ha rivelato che il suo molestatore è un regista e produttore romano sui 40 anni che ha girato diversi film di successo, soprattutto commedie. Lei è stata invitata a fare un provino a casa del regista che dopo poco tempo si è spogliato completamente e, dopo il rifiuto dell’attrice a fare altrettanto, si è masturbato davanti a lei.
Tea Falco invece ha raccontato: “Avevo 21 anni e un regista di serie tv in prima serata mi ha contattata su Facebook”. Lei va a casa sua per parlare di lavoro. Tea accusa mal di pancia e lui si spaccia per un pranoterapeuta e dalla pancia però le sue mani arrivano fin dentro le mutande. “Ero ingenua, non avevo nemmeno pensato che potesse succedere”, ha spiegato l’attrice.