Boato nella notte a Genzano, ai Castelli romani: un’esplosione ha causato il crollo parziale di palazzina di tre piani in piazza Vittorio Buttaroni (piazza Margherita), in pieno centro storico, a pochi passi dal Municipio. Tra i feriti il quarantasettenne Alessandro Abbatini, figlio di Bruno, giocatore della Roma Calcio degli anni Sessanta. La prima ipotesi indica una fuga di gas avvenuta al primo piano rialzato dell’edificio quando da mezz’ora era passata la mezzanotte. Il boato ha svegliato tutti i residenti del borgo più antico del paese.

Squadre dei vigili del fuoco sono arrivate nel giro di pochi minuti dal comando di Frascati, mentre la polizia e i carabinieri isolavano la zona per consentire ai soccorsi di intervenire il più velocemente possibile. Sulle prime, considerata la violenza dell’esplosione si è temuto il peggio, ma poi il bilancio definitivo riporta il ferimento di due persone che sono stati portate inizialmente al pronto soccorso dell’ospedale di Albano e a quello del Paolo Colombo di Velletri. Poi per uno di loro è stato deciso il trasferimento al Sant’Eugenio di Roma per affrontare in particolare le ustioni di secondo grado causate dallo scoppio.