Federiciana Università Popolare In collaborazione con L’Associazione Nazionale Vittime del Reato- ANV- L’OmpSi – Osservatorio per il Monitoraggio della Pace

Federiciana Università Popolare In collaborazione con L’Associazione Nazionale Vittime del Reato- ANV- L’OmpSi – Osservatorio per il Monitoraggio della Pace – e della Sicurezza Territoriale La Federazione Abbattimento Barriere architettoniche-

FIABA Onlus Si pregiano di invitare la S.V. al Convegno sul tema “I Carabinieri e l’Identità Italiana “ Sabato 16 Febbraio 2019 ore 9:00 Palazzo Chigi Salone d’Onore Piazza di Corte, 14, 00040 ARICCIA/RM Saluti delle Autorità • On.le Edmondo Cirielli Questore Camera dei Deputati • Roberto Di Felice Sindaco Comune di Ariccia • Elisa Refrigeri Assessore Risorse Umane • Gianluca Staccoli Presidente del Consiglio Comunale • Salvatore Mattia Maria Giraldi Presidente Federiciana Università Popolare • Giorgio Cegna Presidente OmpSi • Giuseppe Trieste Presidente FIABA Onlus • Lorenzo Toglia Dipartimento di Economia Int.le”Agenora” UniFedericiana • Mario Pavone Coordinamento Nazionale ANV Moderatore • Serafino Liberati Generale C.A. dei Carabinieri (r) Presentazione del Libro “I Carabinieri e l’Identità Italiana” A cura degli Autori • Francesco Sidoti Docente Universitari e Criminologo • Maria Terresa Gammone Docente Universitario • Corrado Veneziano Docente Universitario Con Nota di • Nando Dalla Chiesa Docente Universitario • Proiezione del Video “L’impegno per la Pace dei Carabinieri in Afghanistan” Commento a cura di S.A.R Soraya Malek d’Afghanistan figlia del Re d’Afghanistan Amanullah Khan • Commemorazione del Maresciallo Carlo De Trizio Maresciallo Aiutante sostituto Ufficiale di Pubblica Sicurezza Croce d’Onore alle vittime di atti di terrorismo o di atti ostili impegnate in operazioni militari e civili all’estero alla “memoria”, nato a Bisceglie (BA) il 12 gennaio 1969 – deceduto il 27 aprile 2006. insignito della Croce d’Onore alla memoria con la seguente motivazione: “durante l’Operazione Antica Babilonia, nell’operare in seno all’unità di manovra del Reggimento MSU, nel corso di un trasferimento a bordo di un automezzo blindato, veniva mortalmente investito dagli effetti devastanti della deflagrazione di un ordigno fatto esplodere da ignoti terroristi al passaggio del convoglio.” Nassiriya (Iraq).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.