Il consigliere delegato di Filiera Italia si è congratulato con Maurizio Martina per la sua nomina a vicepresidente della Fao, definendo ciò un evento importante per tutto il Paese.

Luigi Scordamaglia, consigliere delegato di Filiera Italia, ha commentato la nomina alla vicepresidenza della Fao di Maurizio Martina definendola una buona notizia per tutta l’Italia.

“La nomina di Martina è una buona notizia per tutta l’Italia. Siamo sicuri che le sue capacità e le sue competenze faranno la differenza nel perseguire una sfida ambiziosa: un pianeta più sostenibile e al tempo stesso capace di comprendere e valorizzare  l’indispensabilità e la centralità della filiera agroalimentare. A lui vanno i migliori auguri e tutto il sostegno di Filiera Italia” ha affermato Scordamaglia.

La nomina di Martina a vicepresidente della Fao

Come ha pubblicato lo stesso Martina sulla sua pagina Facebook, nei prossimi giorni quest’ultimo lascerà le sue responsabilità politiche ed istituzionali per “iniziare l’esperienza in FAO come Special Advisor e Vicedirettore generale aggiunto”.

“L’esperienza di EXPO 2015 e il lavoro al ministero delle politiche agricole, alimentari e forestali nella scorsa legislatura mi hanno consentito di sviluppare ancora meglio competenze e di arricchire il mio bagaglio su questo fronte. […] Ora si apre per me la possibilità di continuare questo impegno al servizio di una straordinaria esperienza multilaterale come la FAO lavorando sui temi dell’agenda G20, del prossimo Food Summit promosso dall’ONU e sul progetto della “Food Coalition” presentato proprio dall’Italia” afferma Martina.

Quest’ultimo ha poi ringraziato il Direttore Generale QU Dongyu per la fiducia e il Governo per aver seguito la proposta tramite il lavoro del Ministro degli Esteri e della Farnesina.

In precedenza la Fao aveva lanciato l’allarme per l’aumento del prezzo dei cibi a livello globale.