Visite Articolo:
65

Due aziende storiche dell’appalto ex Ilva sarebbero pronte a sospendere in lavori all’interno della fabbrica e ad abbandonare i cantieri in attesa del pagamento delle fatture arretrate. L’allarme è stato lanciato nelle scorse ore dal sindaco Usb di Taranto.

“Se questo dovesse trovare conferma sarebbe l’ennesimo segno tangibile dell’implosione in atto nello stabilimento: un sistema che non regge e che presto genererà ulteriori e più serie conseguenze. Ecco perchè chiediamo l’intervento immediato del nuovo governo, in particolar modo del Ministro dello sviluppo economico Adolfo Urso. – si legge nella nota – Se dalla politica continueranno a non arrivare risposte credo che si andrà incontro ad un vero e proprio fallimento, e ciò renderà concreto il rischio che scoppino disordini sociali seri in un contesto già di per sé estremamente problematico”.