Visite Articolo:
90

Cancelli chiusi per i magazzini ortofrutticoli a Conversano; gli agricoltori, produttori della ciliegia Ferrovia, tipica della zona, non hanno potuto vendere il loro prodotto di punta. La denuncia è della Coldiretti Puglia, che riporta un crollo del prezzo al produttore pari a 1/1, 20 euro al chilogrammo, mentre i costi per produrle sono quasi raddoppiati con le difficoltà a reperire manodopera per le operazioni di raccolta.

“L’andamento di mercato è inaccettabile con i prezzi pagati agli agricoltori in caduta libera, crollati in una settimana fino a un euro al chilo quanto un caffè, mentre la forbice dei prezzi dal campo alla tavola si è allargata in misura sconsiderata. Non vogliamo nè possiamo permettere che i nostri agricoltori siano costretti ad abbandonare questa produzione storica e riconosciuta a livello nazionale per colpa dei prezzi in campagna ciclicamente troppo bassi. – ha detto il presidente della Coldiretti pugliese, Savino Muraglia – Gli agricoltori si trovano esposti alla concorrenza sleale delle importazioni di ciliegie provenienti da Turchia, Grecia e Francia. Tutto ciò, mentre spesso viene ignorata la legge che obbliga gli esercenti a indicare in etichetta l’origine dei prodotti ortofrutticoli. E’ necessario ricostruire una vera e propria filiera in grado di valorizzare il prodotto anche attraverso una creazione di un marchio che valorizzi le caratteristiche della ciliegia pugliese”.