Online l’avviso pubblico rivolto ad associazioni e enti del terzo settore per il reclutamento di volontari da utilizzare davanti ai cancelli delle scuole per evitare gli assembramenti.

In vista della riapertura delle scuole il comune di Palermo è alla ricerca di 300 volontari per “dirigere il traffico” davanti ai cancelli degli istituti ed evitare la formazione di assembramenti creati da studenti e genitori. L’avviso è relativo all’ordinanza sindacale dello scorso 19 gennaio.

Il Comune si è avvalso della collaborazione del Centro Servizi per il Volontariato di Palermo (Cesvop), per la pubblicazione del bando rivolto alle associazioni e agli enti del terzo settore, che dovranno compilare e inviare il modulo on line entro il 29 gennaio 2021, per comunicare la propria disponibilità al progetto di vigilanza scolastica. 

Il Comune, in seguito, contatterà l’associazione/ente e indicherà la scuola in cui svolgere il servizio. Sarà poi cura delle singole istituzioni scolastiche procedere alla stipula dei relativi protocolli di intesa

“Una collaborazione richiesta al Cesvop – dichiara l’Assessora alla Scuola Giovanna Marano – che si è  manifestato disponibile ad essere al fianco dell’Amministrazione Comunale per assicurare l’ingresso e all’uscite delle scuole il rispetto delle regole anti Covid, a garanzia del bene comune e della salute pubblica”. 

La situazione sanitaria in Sicilia

Nelle ultime 24 ore la Sicilia ha registrato 996 nuovi contagiati, su un totale di 29.270 tamponi processati tra cui 10.849 molecolari. Particolarmente colpita la provincia di Palermo con 270 casi, seguita da Catania con 230. I decessi sono 38. 

Particolarmente grave è la situazione di Palermo, secondo il Rapporto sull’andamento della mortalità giornaliera nelle città italiane aggiornato al 12 gennaio 2021, a cura del Ministero della Salute e del Dipartimento di Epidemiologia SSR Regione Lazio. I contagi hanno avuto una recrudescenza su tutta l’isola dopo le festività natalizie, che ha costretto le autorità locali a chiedere l’imposizione della zona rossa, il più alto livello di allerta. Le restrizioni massime verranno sollevate domenica 31 gennaio.