Un pranzo all’aperto è una delle occasioni speciali in cui proporre un piatto sfizioso a base di carne: il coniglio allo spiedo. Per gli amanti dello spiedo, e della cacciagione, il coniglio è perfetto: carne bianca e saporita, dal delicato gusto di selvatico, la sua polpa è davvero tenera e si presta a moltissime preparazioni in cucina. Esistono infatti molte ricette della tradizione popolare dove il coniglio è protagonista, i modi e le possibilità di cucinarlo sono davvero tante: al forno, fritto o in pentola, in umido morbido e saporito.

La cottura allo spiedo è ideale per un menù rustico: il coniglio, con un condimento leggero privo di lardo o pancetta, resterà morbido all’interno e croccante all’esterno, evitando carni secche ed insipide e pelle molliccia!

Coniglio allo spiedo

Ingredienti per 4 porzioni

  • un coniglio grosso
  • timo, rosmarino, salvia, alloro, ginepro e
  • cipolla e scalogno
  • altre spezie ed aromi a piacere
  • un limone
  • olio extravergine di oliva
  • sale e pepe

Procedimento

In una ciotola con poco d’olio mettete tutti gli aromi freschi tritati, spezie, sale e pepe, e mescolate. Lavate accuratamente il coniglio, e farcitelo cospargendo la pancia con il trito di aromi e spezie, alloro, un rametto di rosmarino e un limone. Richiudetelo con stecchini e legatelo con spago da cucina. Asciugate la parte esterna, spalmate con un velo d’olio aromatizzato e cospargete con erbe essiccate, sale e pepe, aglio: questa operazione, grazie alla totale assenza di umidità, alla temperatura già alta e il velo di unto capace di veicolare meglio il calore, farà “friggere” la pelle formando la classica crosticina saporita e croccante.

Formate la brace utilizzando legno idoneo, fino ad arrivare ad una temperatura alta: occorreranno almeno due ore. Bloccate il coniglio farcito sull’asta dello spiedo, bilanciando il peso rispetto all’asse di rotazione, fermandolo con gli appositi aghi, per evitare che possa muoversi durante la cottura. Inserite l’asta nel girarrosto e procedete alla cottura con fuoco medio, cospargendo spesso con l’olio aromatizzato utilizzando un rametto di rosmarino: la cottura sarà ultimata quando il coniglio sembrerà quasi bruciato.

Togliete dallo spiedo, avvolgetelo per 5 minuti nella carta alluminio, tagliatelo per formare le porzioni e servitelo accompagnato da patate o insalata. Se utilizzte lo stesso procedimento e lo stesso condimento potrete fare anche il coniglio in forno allo stesso modo. Verrà ugualmente buono. La stessa ricetta inoltre è perfetta anche per il pollo. Buon appetito!

ricette dal blog Caos&Cucina 

Continua a leggere Piuricette.it e iscriviti al gruppo Facebook Masterchef ricette e trucchi degli chef


e metti un like alla pagina Facebook    di PiuRicette.it