Immaginate di sedervi in un ristorantino sulla spiaggia: guardando il menù, troverete sicuramente tra gli antipasti l’insalata di mare. È uno dei simboli dell’estate, dà l’idea di freschezza, di leggerezza e di gusto allo stesso tempo. Ma per assaggiarla non occorre per forza andare a mangiare fuori, basterà infatti acquistare l’occorrente e prepararla in casa. Di certo non è un piatto che potete improvvisare all’ultimo minuto e ci sono anche alcune accortezze che dovete tenere presente, ma il bello sarà che potrete sbizzarrirvi personalizzandola come vi piace di più. Ecco allora tre consigli per realizzare l’insalata di mare e altrettante ricette sfiziose.

Come si prepara l’insalata di mare? Tre consigli 

Tempi di cottura differenti, condimenti arricchiti e un adeguato riposo in frigo, ecco suggerimenti basilari per fare una buona insalata di mare. Vediamoli nel dettaglio!

Mironov Vladimir/shutterstock.com

Rispettate i tempi

Calamari, totani, polpo, gamberi, ma anche vongole e cozze hanno tempi di cottura differenti. È importante rispettarli per evitare di trovarsi nel piatto alcuni tipi di pesce poco cotti e altri gommosi. Partite sempre da quelli che hanno bisogno di più tempo, per andare poi a aggiungere quelli che richiedono tempistiche inferiori. Tenete presente che il polpo vuole circa 40 minuti, i calamari 15 e i gamberi da pochi secondi a un paio di minuti in base alla grandezza. Vongole e cozze vanno invece cotte a parte.

Condimenti e verdure 

A prescindere dal tipo di pesce che avete acquistato, dopo averlo pulito, lessato e condito con olio e limone, arricchite la vostra insalata di mare con verdure crude, come carote e sedano. In alcuni casi potete aggiungere le patate bollite. E non dimenticate qualche fogliolina di prezzemolo tritato.

Riposo in frigo

Dopo aver cotto e condito l’insalata di mare, copritela con pellicola per alimenti e mettetela in frigo per almeno un’ora affinché tutti i sapori si amalgamino bene. Se l’avete preparata con molto anticipo, invece, estraetela almeno 15 minuti prima di portarla in tavola.

Insalata di mare: tre ricette sfiziose

Assodati i tre consigli per fare un’insalata di mare a prova di ristorante, vi lascio tre proposte per realizzarla a casa: una abbastanza classica, una con totani, calamari e zucchine marinate e infine un’insalata di polpo, gamberi e olive.

Insalata di mare con calamari, gamberi e cozze

In questo caso l’insalata è con calamari, gamberi e cozze, conditi poi con verdure a crudo. Da prepara in anticipo e tenere in frigo almeno un’ora prima di servire.

Lenorko/shutterstock.com

Ingredienti per 6 persone

  • 6 calamari
  • 500 g di gamberi
  • 1 kg di  cozze
  • 2 coste di sedano
  • 2 carote
  • 2 spicchi di aglio
  • due tre ciuffetti di prezzemolo
  • 1 limone
  • q.b. di olio extravergine di oliva

Procedimento

  1. La prima cosa da fare è pulire le cozze: eliminate il bisso, rimuovete le impurità e effettuate un paio di risciacqui sfregando bene i gusci con una paglietta di acciaio.
  2. Poi passate alla pulizia dei gamberi, staccando le teste, le zampe e la coda. A questo punto rimuovete il carapace, ossia quella sorta di guscio esterno. Con uno stuzzicadenti estraete il filetto nero, cioè l’intestino. Sciacquate tutto e mettete da parte.
  3. Passate alla pulizia dei calamari: separate la testa dal corpo ed eliminate la cartilagine interna, poi rimuovete le pinne e la pelle. Infine tagliateli ad anelli. Sciacquate e mettete da parte.
  4. Prendete una capiente ciotola e versate acqua leggermente salata, una carota, un gambo di sedano, un ciuffetto di prezzemolo e scaldatela. Poco prima che arrivi a bollore, mettete i calamari e fateli cuocere per una decina di minuti. Poi unite i gamberi e proseguite ancora un minuto. A questo punto scolateli e metteteli in una ciotola, coperti.
  5. A parte, in un tegame, fate scaldare l’olio e metteteci l’aglio a dorare. Unite le cozze e coprite. Fatele cuocere giusto il tempo di farle aprire. Quindi spegnete e fatele scolare, lasciandole coperte.
  6. Sgusciate e unitele al resto del pesce. Aggiungete olio e mescolate. Pelate una carota e tagliatela a julienne. Prendete una costa di sedano, eliminate i filamenti con un coltellino, poi tagliatelo finemente. Unite le verdure al pesce, mescolate ancora e, solo dopo aver assaggiato, aggiustate di sale.
  7. Spremete un limone, mescolate, poi coprite e lasciate riposare in frigo per almeno un’ora prima di servire.

Insalata di mare con julienne di zucchine marinate

In questa insalata di mare, oltre a totani, calamari e gamberi, aggiungiamo delle zucchine. La particolarità sta nel fatto che queste non sono cotte, ma vengono marinate a crudo e poi aggiunte al resto del pesce.

Elena Veselova/shutterstock.com

Ingredienti per 4 persone

  • 4 calamari
  • 2 totani
  • 500 g di gamberi
  • 3 zucchine
  • q.b. di sale
  • q.b. di olio extravergine di oliva
  • 2 limoni
  • 2 cucchiaini di zucchero
  • 1 costa di sedano
  • 1 cipolla rossa

Procedimento

  1. Per prima cosa mettete a marinare le zucchine a crudo: lavatele, eliminatele le estremità e tagliatele a julienne. In una ciotola preparate una marinata con olio, sale, zucchero e un limone spremuto. Emulsionate bene poi unite le zucchine. Mescolate bene e lasciate macerare per almeno mezza giornata.
  2. Nel frattempo occupatevi del pesce. Pulite le seppie e i totani, staccando tentacoli e privateli della cartilagine e della pelle, poi tagliate in rondelle. Eliminate la testa dei gamberi, la coda, le zampe e il carapace, poi con uno stuzzicadenti rimuovete l’intestino. Portate a bollore una pentola con acqua, mettete a lessare seppie e totani per circa 15 minuti, poi aggiungete i gamberi e prolungate un minuto la cottura.
  3. Spegnete, scolateli con una schiumarola e sistematelo in una capiente insalatiera. Condite il tutto con olio e succo di limone e lasciate insaporire.
  4. Sbucciate la cipolla rossa e tagliatela a rondelle, eliminate le foglie e filamenti dal sedano e tagliatelo in cubetti. Aggiungete cipolla e sedano al pesce e poi unite anche le zucchine marinate, unendo anche tutto il condimento. Mescolate e lasciate riposare in frigo per almeno un’ora prima di servire.

Insalata di mare con polpo e gamberi 

Non la classica insalata di mare, ma sempre un must degli antipasti a base di pesce: polpo e gamberi con aggiunta di olive bianche e nere. Provare per credere!

Mironov Vladimir/shutterstock.com

Ingredienti per 4 persone

  • 1 kg di polpo già pulito
  • 500 g di gamberi
  • 2 cucchiai di olive nere di gaeta snocciolate
  • 2 cucchiai di olive bianche
  • q.b. di sale
  • q.b. di pepe
  • q.b. di olio extravergine di oliva
  • 1 limone
  • prezzemolo

Procedimento

  1. Per prima cosa occupatevi del polpo: mettere a scaldare l’acqua in cui lessarlo, senza portarla a bollore. Immergete il polpo tenendolo per la testa e facendo arricciare i tentacoli, poi sollevatelo subito. Ripetete l’operazione per due o tre volte, fino a che le estremità saranno completamente arricciate, poi immergetelo lasciatelo cuocere per 40 minuti coperto, tenendo la fiamma sempre molto bassa.
  2. Nel frattempo preparate una citronette con olio, sale, pepe e prezzemolo tritato. Emulsionate bene e tenete da parte.
  3. Trascorso il tempo indicato, sollevate il polpo con una pinza da cucina e infilate i denti di una forchetta alla base della testa. Se entra morbidamente, è segno che è ben cotto.
  4. Lasciatelo intiepidire per 15-20 minuti e poi sistematelo su un tagliere e dividetelo a metà, tagliate la testa, staccate i tentacoli dal corpo centrale poi tagliate tutto a pezzetti di circa 2-3 centimetri.
  5. Mettelo in una capiente insalatiera e aggiungete parte della citronette. A parte occupatevi dei gamberi. Staccate la testa, le zampe, la coda ed eliminate il carapace, poi con uno stuzzicandenti togliete il filetto nero, ossia l’intestino. Fate bollire una pentola con acqua, aggiungete i gamberi e fateli cuocere per un paio di minuti, poi sollevarli con una schiumarola e uniteli al polpo.
  6. Unite anche le olive tagliate e mescolate ancora. In ultimo aggiustate, se serve, di sale e aggiungete ancora un filo d’olio e limone. Coprite e mettete a riposare in frigo per almeno un’ora, prima di servire.

Anche a voi piace l’insalata di mare? Raccontateci come la preparate.

Di origini napoletane, è nata e vive a Roma.
In passato ha collaborato con vari settimanali, tra cui “Di più”; “Di piùTv Cucina”; “RadioCorriere Tv”; “Onda Tv”; “Messaggero Tv”. Oggi invece si dedica anima e corpo al suo blog, “Che cavolo cucino, oggi?”. Il suo piatto preferito è la parmigiana di melanzane, “perché è un ricordo d’infanzia e perché”, dice, “quando aspettavo il mio bambino avevo sempre voglia di melanzane”. Nella sua cucina non possono mancare il pane (che prepara in casa) la frutta e il caffè, “perché altrimenti… il pasto non è finito”.