Intervista a Martina Bianchini,Fotomodella e personal trainer: il mio motto è un passo avanti…

COSA TI HA SPINTO A FARE LA MODELLA? ERA GIÀ’ UN TUO SOGNO SIN DA BAMBINA?

Il mio sogno da bambina era “diventare brava a fare ginnastica”. Poi è diventato “insegnare a fare ginnastica”. Sono diventata istruttrice fitness e personal trainer e, avendo curato la mia forma fisica per tutta la vita, ho lavorato per la mia immagine.

QUAL E’ PER TE UN CAPO INDISPENSABILE IN QUESTO PERIODO?

In questo periodo adoro indossare i jeans aderenti e la giacca in pelle nera.

COSA TI PIACE DI PIÙ’ INDOSSARE?

Adoro indossare costumi da bagno e ne ho di molto particolari. Mi piacciono perchè risaltano il mio fisico e mi danno una sensazione di libertà.

Inoltre mi piace indossare abbigliamento sportivo, come pantaloncino o leggins e top.

Per un’occasione indosserei volentieri un abito lungo. 

QUALI SONO I COLORI CHE INDOSSI DI PIÙ’?

Il rosso, fucsia, nero soprattutto. Adoro i colori accesi, che trasmettono energia e rispecchiano la mia personalità.

CHE SENSAZIONE HAI PROVATO DURANTE IL TUO PRIMO SERVIZIO FOTOGRAFICO?

Avevo circa 20 anni durante il mio primo servizio fotografico. Era per un marchio di abbigliamento sportivo e mi sentivo a mio agio, dato che quasi tutti i giorni per lavoro mi vesto sportiva.

IN UN MONDO SEMPRE PIÙ’ SOCIALE, QUAL E’ IL TUO RAPPORTO CON INSTAGRAM?

Oggi Instagram è un canale di comunicazione molto efficace. Amo condividere le mie attività sportive sui social e cerco di ispirare le persone a praticare attività fisica regolarmente, per la forma fisica,  ma anche semplicemente per la pura passione per lo sport. Cerco di pubblicare contenuti “responsabili” perchè voglio essere un esempio di “salute” e felicità oltre che di “bellezza”.

COME DONNA E COME MODELLA COME TI DEFINISCI?

Solare, dinamica, creativa. Cerco di far trasparire la mia dolcezza e la mia felicità per la vita.

MODELLE E FOTOMODELLE: QUANTO CONTA L’ASPETTO FISICO E QUANTO QUELLO CARATTERIALE PER IL SUCCESSO IN QUESTO LAVORO?

L’aspetto fisico è fondamentale, ma il carattere non è da meno. In particolare è importante saper convogliare le proprie energie nella giusta direzione.

RIMANENDO NEL SETTORE MODA, QUALI SONO I TUOI PROGETTI PER IL FUTURO?

Mi piacerebbe dedicarmi in particolare all’abbigliamento sportivo, o anche costumi da bagno/intimo.

ULTIMA DOMANDA: IL SENSO DELLA VITA?

Credo che ognuno di noi abbia una missione per la quale vive. Ognuno dovrebbe riuscire a individuarla e seguirla, in armonia con il resto del mondo.

Esce su personal trainer Italia L’Intervista di Silvia Steklová, Personal Trainer, Fitness model di Perugia

Lei si chiama Silvia Steklova, Fotomodella, Fitness Model e personal trainer.  Laureata in scienze motorie, e in scienze tecniche dell´attività sportiva all’università di Perugia, in più una laurea breve in Infermieristica (Perugia) il suo segno zodiacale è cancroSilvia All’età di 14 anni inizia a muovere i primi passi nell’aerobica poi il grande amore per il fitness allora non ci resta che leggere la sua intervista.

Premi importanti vinti?

vice campionessa italiana 2017 e 2018 AINBB (natural body building)

Riconoscimenti professionali esempio attestati

Laurea magistrale in scienze motorie , laurea in infermieristica

Come ti vedi tra 5 anni?  sempre in forma.

Oggi guardandoti allo specchio come ti definisci?

Una ragazza fitness, ho accettato il mio corpo (nel bene e nel il male)

Ci racconti tutto dall’inizio come ti sei avvicina a questo sport?

A 14 anni mi allenavo in piscina, facevo il nuoto, e di fronte la piscina c´era una nuova apertura palestra di unabodybuilder slovacca famosa, per curiosità sono entrata per informazioni, e ho iniziato a frequentare i corsi di aerobica. da dove sono venuta in possesso delle riviste su bodybuilding… nel 2005 a 18 anni sono stata contattata dalla federazione slovacca di BB, se volessi a gareggiare. inizialmente scettica, dopo averci pensato un po’ ho accettato. ed ho svolto la mia prima gara nel 2006, Grand prix Slovakia categoria “fitness model! dove vinsi la medaglia di bronzo. e mi sono guadagnato il posto nella nazionale slovacca. a quel periodo mi sono trasferita in Italia ed ho lasciato la mia passione un po’ dormiente…

 

Cosa ti piace di questo sport?

Mi piace, perché si instaura una sorta di sfida con sé stessi.  Cosa investi (in termini di allenamenti /dieta) il tuo corpo risponde positivamente e ti ripaga gli sforzi. Al contrario non si lo può dire una volta saliti sul palco di gara, dove si è valutati da una giuria, e quindi non sempre c´è la classifica a pari merito… non è una corsa a 100 mt dove si misura il risultato con il cronometro… si parla anche di estetica in questo sport, quindi sul giudizio può influire anche giudizio soggettivo… ma la cosa migliora in questo sport? è una disciplina “anti-age” più potente che io conosca. meglio di così 🙂(parola di una infermiera …che sono )

Hai un motto?

“Se continui a pensare ad una, significa che la devi fare ”

Cosa significa per te essere bella?

piacersi anche in modalità ” acqua e sapone”

Credi in Dio ? o meglio a cosa credi?

Credo che c´è qual cosa più grande di noi il su.

Pensi che questo spot ti abbia cambiato? e se sì in cosa?

Assolutamente sì.  Tira fuori il meglio di te, prendi la coscienza del proprio corpo, diventi la “padrona” di te stessa… Ti fortifica anche mentalmente, ti accresce l´autostima. facendo un po’ di muscoli, ti senti ancora più femmina..

Molte volte si sente parlare di un eccessivo utilizzo di integratori tu cosa ne pensi a riguardo? In eccesso tutto fa male all´organismo. ma in linea generale sono “pro” integratori. un sportivo ha bisogno soprattutto di una rigenerazione avanzata.  (come dice parola stessa:: vanno INTEGRARE non SOSTITUIRE, altrimenti non funzionano.

Ci sono stati momenti scoraggianti in cui stavi per mollare tutto?

Sì accade ..(durante la preparazione capita essere più vulnerabili) mi è sempre aiutato a pensare, il “perché” ho iniziato,  quindi non riuscivo più a mollare… a continuavo pensare razionalmente..

Credi nell’amore?

Sì e bisogna crederci è la forza motrice nella vita redo nell´amore proprio e per gli altri…

Il tuo rapporto con l’ambizione?

è positivo. credo che l´ambizione è un nostro diritto e dovere.

Come definisci il tuo stile o meglio che capo di abbigliamento non deve mai mancare nel tuo guardaroba?

Sporty glam, Californiana classica, non manca un tubino nero e tacco 12.

Il tuo rapporto con i social?

Ottimo, è bello essere connessi col mondo.

Una tua citazione una frase che ripeti spesso Ce la puoi fare. Sei ottimista o pessimista sul futuro? ottimista sempre. Chi sono dei riferimenti o una persona in particolare che ti ha aiutato a nei momenti più difficili? sì, naturalmente la famiglia. Ho imparato che nella vita ci possono aiutare molto, le persone che uno non si lo aspetterebbe.

Tre consigli che daresti per chi si avvicina a questo sport? rimanere sé stessa, essere costante, non dimenticare a divertirsi.

Ad un giovane atleta che voglia intraprendere un percorso di bodybuilding natural che consigli fondamentali daresti ? non pensare solo allenare il muscolo in ipertrofia, ma pensare anche alla flessibilità e lunghezza del muscolo , e sempre riscaldamento prima e stretching dopo la seduta per rigenerare i tessuti.

Se potessi tornare indietro, faresti qualcosa di diverso a livello professionale e di formazione nella tua vita ?

A distanza di tempo, pensandoci forse qualcosina. ascolterei i me stessa .ma meglio concentrandosi sul futuro…

Un’ultima domanda… il senso della vita?

Diventare la versione migliore di sé stess

I Migliori Personl Trainer : Rita Soro “La vita come un viaggio relativamente breve”

La vita come un viaggio relativamente breve, un’esperienza che ci porta a conoscere nuovi mondi, nuove realtà, lasciarsi guidare dalla curiosità”, la stessa che ha portato il personaggio di oggi a viaggiare per anni intorno al mondo. Lei si chiama Rita Soro, segno zodiacale Toro il suo bagaglio professionale non è da poco: personal Trainer, terapista alimentare, fitness nutritionist, da non dimenticare la sua filosofia di vita Buddista “Consapevolezza dell’Energia Vitale Universale” antichissima filosofia di benessere Il Mahayana tibetano. Oggi Rita Soro porta avanti il suo impegno nell’aiutare le donne a prendere maggior consapevolezza di sé, motivando e rafforzando la propria immagine. Arrivata all’età di quarant’anni, dopo aver fatto grandi esperienze professionali Rita si presenta come una donna piena di risorse, capace di vedere il mondo con occhi maturi, sicura delle sue scelte. Amore per la vita… dunque una donna che riesce a motivare e trasmettere sicurezza che si racchiudere in poche parole. “Ogni limite esiste per essere superato”

Per farti conoscere meglio ai nostri lettori gli atleti facciamo sempre una domanda di rito come è nata questa tua passione?

DSC_0006340

Vedendo trasformare la mia mente ed il mio corpo con la ritualistica del bodybuilding sono sta affascinata dalla forza fisica e mentale che ne deriva. Adoro allenarmi e amo la mia dieta, il bodybuilding non è per tutti ma quando ti prende ti scorre davvero nelle vene.

Ci racconti in breve il tuo percorso formativo?

Ho in tasca 5 lingue e sono sempre stata appassionata alla scrittura e alla cucina. Così nel 2012 ho intrapreso un percorso formativo di cuoca di cucina naturale e di terapista alimentare. Mi alleno in sala pesi da 4 anni e da due sono atleta bikini agonista, sto ampliando il mio percorso formativo come personal trainer con ISSA Europe.

DSC_006654.jpg

Premi importanti vinti?

Il primo è stato un secondo posto in una gara di powerlifting regionale Piemonte 2015, terzo posto bikini natural over 35 Ainbb 2017, quinto posto open bikini NBFI 2018 e terzo posto bikini natural master NBFI 2018 con qualifica per i campionati italiani 2018

DSC_6484 copia

Come ti vedi tra 5 anni?

Non so fino a quando avrò voglia di salire su un palco ma sarò di certo in palestra a seguire questa mia passione e a continuare a trasmetterla agli altri.

 Oggi guardandoti allo specchio come ti definisci?

Forte, femminile, coerente, sicura di me, bella dentro e bella fuori.

 Ci racconti tutto dall’inizio come ti sei avvicina a questo sport?

Durante un soggiorno in Florida a Miami, ero reduce di un importante incidente stradale che mi aveva fatto prendere coscienza dell’importanza di avere muscolo per proteggere le mie ossa che hanno subito un pesante impatto. Volevo arricchire il mio lavoro di terapista alimentare e decidi di fare una ricerca sulla dieta vegana nello sport. Seguendo un gruppo di vegani americani che praticavano bodybuilding, entrai in palestra per provare questo famoso stacco da terra e fu amore a prima alzata.

DSC_0006679.jpg

 Cosa ti piace di questo sport?

Sono affascina da come la mente possa essere in grado di spingere il corpo a uscire dai propri limiti, come si possa avere padronanza del proprio corpo con un’ottima conoscenza della relazione tra dieta ed allenamento. E ammetto che di questo sport amo ogni dettaglio ritualistico, dalla preparazione del cibo a quella dell’allenamento. Tutto mi scorre nelle vene.

Cosa significa per te essere bella?

significa migliorare ogni aspetto del mio profondo Se e questo si riflette all’esterno.

 Credi in Dio? o meglio a cosa credi?

Seguo il buddismo tibetano mahayana da più di dieci anni.

Non è una religione ma una filosofia di vita Pensi che questo spot ti abbia cambiato? e se sì in cosa?

Mi ha reso molto più forte e stabile. Sono una persona molto varia, proprio perché ho diversi interessi, già il fatto di essere trilingue crea varietà e desiderio di vari stimoli. Lo stile di vita del bodybuilding aiuta a rimanere centrati, rafforza la mente poiché è un impegno quotidiano nella dieta non solo nell’allenamento che per me è una meditazione dove mi concentro sulla simbiosi corpo/muscolo e mente. E poi amo essere in preparazione, lavorare sodo per raggiungere un obbiettivo aiuta ad avere una grande voglia di migliorare sé stessi.

Molte volte si sente parlare di un eccessivo utilizzo di integratori tu cosa ne pensi a riguardo?

Sono molto restii sull’uso di integratori e ho voluto gareggiare proprio per dimostrare che con una dieta vegana sana senza uso eccessivo di integratori o di soia si potesse avere un fisico atletico competitivo.

Ci sono stati momenti scoraggianti in cui stavi per mollare tutto?

Devo ammettere che al contrario la mia passione per il bodybuilding mi ha sempre aiutata a superare i momenti difficili della vita, nonostante i problemi fisici derivati da una vita sedentaria e dall’incidente che mi spinse ad allenarmi.

DSC_0006946.jpg

Credi nell’amore?

Credo che l’amore sia l’unica cosa che ci fa vivere, è l’unica cosa che crea. L’amore per me è nella mia passione per il mio sport, nei miei rapporti con gli amici e le persone che incontro e soprattutto è nella mia connessione con la Natura, ragione per la quale sono vegana e porto sul palco la mia alimentazione.

La tua cucina preferita?

La mia. Vegana, consapevole, colorata saporita, il connubio perfetto per me è il dolce e piccante, come la mia vita.

C’è un piatto che ami cucinare di più?

La crosta di zucca. Ma in genere qualsiasi dolce. Amo creare dolci sani vegani senza zucchero, è la mia specialità. Dalla crostata alle creme, passando per i cioccolatini. Rimango golosa ed ho imparato a creare ricette compatibili con la mia dieta da bodybuilder agonista.

il tuo rapporto con l’ambizione?

È necessaria per crescere. La mia ambizione sarà sempre quella di migliorare ogni aspetto di me sia interiore che esteriore.

Come definisci il tuo stile o meglio che capo di abbigliamento non deve mai mancare nel tuo guardaroba?

Canottiera, pantaloncini e leggings. amo vestirmi sportiva ma non deve mai mancare un intimo sexy

Come ti piacerebbe essere ricordata da 100 anni?

Come una persona che ha migliorato sé stessa dentro e fuori nonostante le difficoltà della vita con grande entusiasma.

Il tuo rapporto con i social?

è un po’ una grande famiglia. Sono molto presente per diffondere il mio stile di vita vegano sano ma soprattutto sono una grande motivartice e amo essere presente per gli altri.

Sei ottimista o pessimista sul futuro?

Sempre ottimista, sempre con il sorriso, credo nel potenziale della nostra mente.

Chi sono dei riferimenti o una persona in particolare che ti ha aiutato a nei momenti più difficili?

Il primo riferimento è stato Alex Zanardi, dopo l’incidente mi sono ricordata di come ha affrontato l’amputazione delle sue gambe, di come si sia concentrato su potenziare quello che li è rimasto questo mi ha dato e mi dà sempre una grande spinta. Sul mio percorso agonista devo molto alla mia coach Daniela Camboni, ha creduto in me al primo incontro quando non sapevo neppure cosa volesse dire affrontare una preparazione agonista, è sempre stata presente è una donna con D maiuscola, vedere come affronta la vita mi dà sempre una grande motivazione, li devo molto.

Tre consigli che daresti per chi si avvicina a questo sport?

Datevi tempo, abbiate fiducia nel percorso, e metteteci passione perché davvero l’impegno premia.

 Ad un giovane atleta che voglia intraprendere un percorso di bodybuilding natural che consigli fondamentali daresti?

Essere seguiti da una persona competente ed avere pazienza. Molti mollano proprio perché mancano questi requisiti fondamentali.

Se potessi tornare indietro, faresti qualcosa di diverso a livello professionale e/o di formazione nella tua vita?

L’unica cosa che rimpiango è non avere iniziato prima. La ghisa come si dice in gergo è davvero la tua migliore amica, in qualsiasi mood tu possa entrare in palestra, ne esci sempre felice.

Un’ultima domanda … il senso della vita?

Sviluppare le nostre qualità interiori, così nasce un amore profondo per sé stessi che portiamo anche nei nostri rapporti quotidiani.

Intervista Francesca Falone

 

 

Semplice e pragmatica, Francesca lascia trasparire in ogni sua parola l’entusiasmo che ha per il suo lavoro. Fitness model, atleta, ma soprattutto una bellezza mediterranea, oggi siamo a tu per tu con l’atleta Pescarese Francesca Falone che si svela in un’intervista per  exitostyle.com Le nuove Star del fitness che dominano il web ecco le protagonista di una delle copertine di exitostyle.com. Il suo segno è bilancia ed ha conseguito facoltà di Scienze Motorie dell’università D’Annunzio di Chieti ama la carbonara la sua attrice preferita è Demi Moore, oggi guardandosi allo specchio dice:  Work in progress Francesca si è  classificata prima assoluto cat bikini al Trofeo Dell’adriatico 2017 (Pescara) il suo  motto: Impossibile è solo una parola…. La volontà va oltre i limiti!

Parlaci dell’inizio della tua carriera

Il mio percorso nello sport è iniziato molti anni fa quando mi sono avvicinata alla danza moderna…. Da lì è perseguito attraverso vari sport sin a giungere a gennaio 2017 in cui ho preso la decisione di partecipare alla mia prima gara di Bodybuilding ed iniziare ad allenarmi all’interno della sala pesi.

Ci racconti come ti sei avvicina a questo sport?

Ho sempre creduto che nulla accadesse per caso…. E nel mio caso un mix di circostanze…. Ed in particolare, una persona speciale mi hanno portato ad avvicinarmi alla “ghisa”….  E ad arrivare a scegliere il personal training come un vero e proprio percorso lavorativo.
Pensi che questo spot ti abbia cambiato anche mentalmente?

 Credo che lo sforzo ed il sacrificio impiegati per raggiungere un obbiettivo necessitino di una forma mentis combattiva ed ambiziosa, che pochi posseggono ed ancora meno riescono ad applicare a pieno. Quindi si è una disciplina di vita che cambia ogni aspetto della quotidianità e soprattutto lo spirito e la prospettiva nell’affrontare i problemi di tutti i giorni.
Cosa ti piace di questo sport?
Mi piace l’allenamento, mi rende felice, sicura, motivata, fiera di me stessa e di cosa sono in grado di fare, mi spinge ad andare sempre oltre i limiti. Come ti vedi tra 5 anni? Certamente felice degli obbiettivi raggiunti e pronta ad affrontare nuove sfide Cosa significa per te essere bella? Aver trovato un equilibrio tra mente e corpo
Tu ti senti bella? Mi sento io. E mi basta Ci sono stati momenti scoraggianti in cui stavi per mollare tutto? ù Certo, ma le sconfitte sono parte del gioco…. Io cerco di trarvi forza e ne faccio uno stimolo per affrontare e vincere nuovi obbiettivi Credi nell’amore?  Assolutamente sì. L’amore è il motore di tutto.

Il tuo rapporto con l’ambizione?

Ne ho molta… Ma negli anni ho imparato a dominarla e ad adeguare i miei obbiettivi ad alle possibilità che la vita mi ha offerto e soprattutto alla mia serenità e salute fisica

Descrivi il tuo stile. Che capo di abbigliamento non deve mai mancare nel tuo guardaroba? Bianco o nero. Tuta e scarpe da tennis o vestito e tacco a spillo… Non amo le vie di mezzo!

Come ti piacerebbe essere ricordata da 100 anni?  Per come sono e niente più…. Sperando di aver fatto una piccola differenza per quelle poche persone che contano davvero.
Il tuo rapporto con i social?

Pessimo…. Ma in lento miglioramento!

Una tua citazione una frase che ripeti spesso: “Il mondo è nelle mani di coloro che hanno il coraggio di sognare e di correre il rischio di vivere i propri sogni” P. Coelho

Un ultima domanda … il senso della vita?

Credo che non ci sia dato saperlo… Se non forse solo al termine del nostro cammino…. Ma ci è data la possibilità di rendere il viaggio motivo di orgoglio e soddisfazione attraverso il nostro operato…. Attraverso errori e successi… Attraverso le persone care che ci ricorderanno per ciò che abbiamo fatto e non ciò che abbiamo detto.

Ottavia Mazza :Allegra e dolcissima, si batte per i diritti delle donne

VALERIA-MAZZA

OTTAVIA-MAZZA.jpg

VALERIA-MAZZA-MAGAZIONE-

Allegra e dolcissima, Ottavia Mazza si batte per i diritti delle donne e in difesa degli animali.  È una chiacchierona… l suo sorriso smagliante, alla Julia Roberts, e il particolare glamour conquistano rapidamente  migliaia fan su piattaforme social, Il suo essere poliedrica e quel suo modo di concepire il proprio lavoro come una missione – Ottavia una gentilezza, una benevolenza e un entusiasmo quasi infantili, capaci di ammansire anche il più burbero dei giornalisti.  Oggi la intervista c’è molta curiosità intorno a questo personaggi iniziando dal suo nome che deriva dal latino Octavius a cui appartenne anche Augusto. Ottavia è una giovane promessa in molti settori,  giocare con la sua immagine tra moda, fitness, fino al cinema a 360°

Il mio percorso Scolastico: Liceo scientifico il suo segno zodiacale è Pesci, la sua Musica preferita Pop/rock Tra i premi vinti Regionale 2017, Trofeo Fitness Lab, Etna Fitness, Serge Nubret Classic.  Iniziamo subito con una domanda a bruciapelo… Cosa significa per te essere bella? Là bellezza è puramente soggettiva
tu ti senti bella? Non mi sono mai sentita bella, ma forse è un bene. Chi si sente bella spesso se la “tira” e il più delle volte non può nemmeno permetterselo!  Con una domanda a
Ottavia ci racconti come ti sei avvicina a questo sport?

Ho iniziato ad andare in palestra una decina di anni fa circa sotto consiglio del mio medico, ero la persona più pigra e “anti-sport” del mondo! Tanto che al liceo mi hanno lasciato come materia proprio “l’educazione fisica “. E guardate dove sono adesso! La vita è imprevedibile e forse è proprio questo uno degli aspetti più belli, c’è sempre tempo per migliorarsi basta volerlo e puoi raggiungere veramente qualsiasi traguardo!
Come nasce l’idea di avvicinarsi questo spot?

Ho iniziato nel 2015 partecipando alla mia prima gara fitness al gran prix Wabba World a Messina, esattamente il 10 Maggio. Ho iniziato per gioco senza una vera e propria preparazione atletica, non avevo nessuno che mi seguisse mi allenavo semplicemente in palestra come tante altre ragazze.
Quando ho messo piede su quel palco ho capito quale doveva essere la mia strada, per la prima volta mi sono sentita nel posto giusto al momento giusto.
L’anno successivo ho ripareggiato in un’altra federazione, Wabba Internazional, partecipando al regionale a Carini il 21 Maggio 2016 nella categoria “Model” qualificandomi per il nazionale a Verona dove arrivai seconda.
A quel punto capì di avere delle potenzialità e decisi di farmi seguire da un vero e proprio preparatore, Angelo Giustiniani. Da quel momento iniziò la mia trasformazione e la mia collaborazione con Nutrilife.it per la sponsorizzazione del grande marchio di integrazione sportiva ISATORI.
Nel 2017 ho partecipato a ben 7 gare tra cui 4 vinte, un terzo posto al rinomato “Trofeo Due Torri” e un sesto posto al Mr. & Ms Universe a Budapest.

Oggi guardandoti allo specchio come ti definisci?

Sono una ragazza molto umile, caparbia, determinata e ambiziosa.  Se mi fisso degli obiettivi è solo questione di tempo ma in un modo o nell’altro raggiungerò la meta.
Sono una persona molto sincera e onesta, amo coltivare sogni e passioni.

Cosa ti piace di questo sport?

Mi piace come mi fa sentire. Mi fa stare bene, mi scarica da tutte le tensioni che accumulo durante la giornata e mi fa sentire viva! Ad ogni ripetizione cerco di dare sempre il massimo e superare i miei limiti. È proprio questo che fa il bodybuilding, ti spinge a dare il meglio. E ti insegna che quando la vita cerca di buttarti giù devi trovare tutta la forza che hai per risollevarti… proprio come alzi il bilancere durante uno “squat”.

Credi in Dio? o meglio a cosa credi? Credo in Dio ma non mi definisco Cristiana. Pensi che questo spot ti abbia cambiato anche mentalmente? Ovviamente ti plasma non solo fisicamente ma soprattutto mentalmente! È dedizione, sacrificio, costanza, disciplina… Molte volte si sente che l’utilizzo eccessivo di integratori possa nuocere alla salute tu cosa ne pensi a proposito?

Ogni cosa se utilizzata nel modo scorretto può far male. Io utilizzo diversi integratori e non ho mai avuto nessun problema!! Bisogna ben capire l’importanza dell’integrazione e il loro utilizzo e scegliere le migliori marche in commercio per evitare il più possibile l’insorgere di problemi (come ad esempio digestivi) e anche per avere i migliori risultati a livello fisico. Ci sono stati momenti scoraggianti in cui stavi per mollare tutto? Ci sono stati diversi momenti in cui ho avuto grossi problemi ed ho rischiato di non poter gareggiare. Solo quest’anno ho avuto ben 2 infortuni a ridosso delle gare estive e invernali, ma la voglia di salire su quel palco ha sempre vinto su tutto.
È proprio quando le circostanze della vita ti mettono in ginocchio che esce la tua parte più forte e la tua vera determinazione!
La tua cucina preferita? Italiana senza alcun dubbio! Il piatto che ami cucinare di più? Dolci di ogni tipo!! Ahimè..!! Sei abiziosa? Sono molto ambiziosa!! Ma ho anche i piedi ben saldi per terra! Descrivi il tuo stile. Che capo di abbigliamento non deve mai mancare nel tuo guardaroba? Ovviamente tute di ogni tipo! Amo stare comoda! Che uso ne fai dei social? Utilizzo sia Facebook che Instagram ma non ne sono ossessionata. Potrei vivere benissimo anche senza! Una tua citazione una frase che ripeti spesso: “Don’t ever be afraid to go for what you want” . Non è mia, ma sicuramente è tra le mie preferite.  il tuo rapporto con la cioccolata? Odio e amore…la amo ma ovviamente non posso abusarne! ei ottimista o pessimista sul futuro?Sono ottimista! È l’unico modo per guardare al futuro altrimenti si parte già sconfitti in partenza! Che rapporto hai con la rete? Qual è il tuo social network preferito? Per quale motivo? Il mio preferito è instagram perché fondamentalmente utilizza immagini per raccontare la tua vita…

Intervista a Cristina Puglisi : Personal Trainer che punta a essere la nuova icona di molte donne

Non solo una bodybuilding o modella: Cristiana Puglisi vuole diventare un’icona, un punto di riferimento per tante donne. Nata in Puglia   nel 1989 Cristiana a già collezione diversi premi tra cui: 1° posto categoria bikini campionato italiano 2016 wabba internation ,7° mondiale wabba international 2016 categoria bikini, qualificazione miss universo 2016 categoria bikini 1° posto, 1° posto gran prix wabba international 2016 categoria bikini
Sempre Impegnata con i suoi allenamenti per promuovere al massimo la sua immagine Cristiana, vuole restare sempre di più al fianco delle donne.  Infatti ha scelto di collaborare con EXSITO DONNA, Cristiana si prefigge di raccontare i percorsi difficili che ancora oggi le donne intraprendono per coronare il propri sogni.

A cosa si deve la svolta per aver superato i tuoi ostacoli?  

In giovane età ho sofferto di disturbi alimentari quali Anoressia e Bulimia e grazie al body building sono riuscita a ritrovare un equilibrio alimentare ma soprattutto a ritrovare un benessere psico-fisico aiutando ragazze e ragazzi che come me hanno sofferto di disturbi alimentari.

Oggi Cristina vive a Catania ed è una istruttore body building / personal trainer ci parla di sentimenti a cuore aperto e dice: sono stata fidanzata con un uomo violento, che non mi rispettava come donna ma specialmente che ha approfittato delle mie debolezze e della mia ingenuità per farmi del male.

Poi continua il suo racconto come un vero sfogo fino a quando un bel giorno Cristiana si è svegliata dall’incubo: ero ancora una ragazzina…”pensavo che fosse tutto oro ciò che luccicava” e invece ho dovuto prendere di petto la vita e rialzarmi con le mie uniche forze … ma soprattutto affrontare le mie debolezze…! Così ho scoperto di avere una grande forza! L’ho scoperto tra la ghisa… l’ho scoperto quando ogni giorno, ogni mese, ogni anno che passava mi guardavo allo specchio e non avevo più paura di lottare… quando ogni peso che prendevo tra le mani diventava sempre più leggero. Come i brutti ricordi del mio passato! Volevo a tutti i costi diventare una donna forte, volevo potermi prendere cura di me stessa e curarmi le ferite senza dover chiedere a qualcun altro di farlo … che poi sono le prime persone che prima te le curano le ferite e poi te le riaprono…e così è successo…ho imboccato la strada più bella che potessi mai prendere!

Cristiana e mutevole con un continuo cambio di look, ed avvolte anche radicale dice: sono una trasformista in continua evoluzione, continua a battersi in favore della libera espressione di ogni donna.

Quindi il suo corpo come evoluzione di donna con uno sguardo proteso verso futuro ma anche il passato il suo che dopo un burrascoso trascorso Cristiana si rivaluta come individuo in quando donna e della continua scoperta delle sue capacità : Pensavo di non poter mai star bene, con me stessa, con il mio corpo…un po’ troppo esile, troppo poco “donna” ,di non poter essere in grado di arrivare a certi livelli con me stessa ma sono riuscita a ritrovare autostima e un equilibrio che avevo perso a causa di disturbi alimentari .

Cristina continua a parlarci del suo percorso di vita, una donna estremamente curiosa, ma anche una donna sensuale, intelligente come poche la sua storia comincia all’età di 5 anni dove ha studiato Ginnastica artistica Nel 2010 entrai a far parte del corpo di ballo del teatro Massimo Bellini la Nel 2014 decise di iniziare una nuova disciplina agonistica: il CULTURISMO o “cultura fisica” (bodybuilding) che pone come obiettivo la costruzione del proprio corpo con l’aumento della massa muscolare. Nel Giugno del 2016 feci il mio primo esordio in una nuova federazione:” WABBA INTERNATIONAL” vincendo il primo posto al campionato italiano nella categoria “BIKINI” continuando successivamente la propria carriera agonistica con altrettante gare nazionali e internazionali. Da poco tesserata in una nuova federazione CONI:” IFBB ” ha gareggiato al “RIMINI CLASSIC” come “WELNESS FITNESS”. Ad oggi lavoro come assistente body fitness e personal trainer presso diverse palestre del catanese praticando con costanza la mia carriera agonistica.

Ci concediamo da lei con una sua citazione che sono un inno alla vita…

“le cose belle accadono a chi sa guadagnarsele. “,” un piccolo progresso ogni giorno ti farà avere grandi risultati domani. “, “e quando un sogno muore, bisogna essere capaci di costruirne un altro.”

Intervista a Francesca Petrella: Personal Trainer bella dentro e fuori

Francesca Petrella ci racconta della sua passione per il b.b. un  sogni nel cassetto  di riabbracciare la mia mamma e farle vedere la mia nuova me…. ma questo rimarrà un sogno. Ci racconti un po tutto dall’inizio?

Il b.b. è stata sempre una mia passione ma ho deciso di praticarlo seriamente da 6 anni a questa parte, da quando ho aperto una palestra con il mio compagno mi sono dedicata allo studio del fitness e del b.b. Le gare sono venute subito dopo, proprio per mettermi in gioco e vincere le mie insicurezze. Volevo un corpo atletico punto, e con costanza e determinazione ho raggiunto il mio obiettivo.

E prima ancora  di cosa ti occupavi?

Prima di intraprendere questa strada mi occupavo di tutt’altro, ero consulente di bellezza e make up artist, adoravo quello che facevo, ora il trucco è diventato il mio hobby non l’ho lasciato, è stato il mio primo amore ma cambiar stile di vita è stato un richiamo più forte e comunque sono rimasta nel campo della bellezza se vogliamo.

Un piccola biografia?

Nata a Roma, il 12 marzo… sono del segno dei pesci piena, sognatrice un po tra le nuvole ma quando decido di raggiungere qualcosa non mi ferma nessuno.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Se la mia vita è cambiata? Si, ora vivo da atleta. Mangio diversamente, ho una dieta piu salutare, prediligo carne bianca, pesce e verdure agli aperitivi, ho degli orari più regolari, ora vengono prima gli allenamenti poi le uscite. In primis il lavoro, la palestra, la famiglia e poi il resto, questa è la mia passione. Sono rimasta cmq me stessa ma con tanta autostima in più e questo a volte alle persone fa paura, ecco perché chi non ti vuole bene veramente te lo perdi per strada. E credetemi questo sport mette alla prova chi ti è vicino oltre te stessa. Ora mi guardo allo specchio e mi dico “guarda cosa hai creato” ed è una sensazione bellissima. Mi sono “costruita” come piaceva a me, sia esteriormente che internamente. Ecco perché consiglio sempre a chi vuole intraprendere questa “magia” di non mollare ai primi ostacoli perché poi lo spettacolo che ti godi è meraviglioso. Uno dei miei sogni ancora nel cassetto? Riabbracciare la mia mamma e farle vedere la mia nuova me….ma questo rimarrà un sogno…Il b.b. è stata sempre una mia passione ma ho deciso di praticarlo seriamente da 6 anni a questa parte, da quando ho aperto una palestra con il mio compagno mi sono dedicata allo studio del fitness e del b.b. Le gare sono venute subito dopo, proprio per mettermi in gioco e vincere le mie insicurezze. Volevo un corpo atletico punto, e con costanza e determinazione ho raggiunto il mio obiettivo. Prima di intraprendere questa strada mi occupavo di tutt’altro, ero consulente di bellezza e make up artist, adoravo quello che facevo, ora il trucco è diventato il mio hobby non l’ho lasciato, è stato il mio primo amore ma cambiar stile di vita è stato un richiamo più forte e comunque sono rimasta nel campo della bellezza se vogliamo. Nata a Roma, il 12 marzo…pesci piena, sognatrice un po tra le nuvole ma quando decido di raggiungere qualcosa non mi ferma nessuno. Se la mia vita è cambiata? Si, ora vivo da atleta. Mangio diversamente, ho una dieta piu salutare, prediligo carne bianca, pesce e verdure agli aperitivi, ho degli orari più regolari, ora vengono prima gli allenamenti poi le uscite. In primis il lavoro, la palestra, la famiglia e poi il resto, questa è la mia passione. Sono rimasta cmq me stessa ma con tanta autostima in più e questo a volte alle persone fa paura, ecco perché chi non ti vuole bene veramente te lo perdi per strada. E credetemi questo sport mette alla prova chi ti è vicino oltre te stessa. Ora mi guardo allo specchio e mi dico “guarda cosa hai creato” ed è una sensazione bellissima. Mi sono “costruita” come piaceva a me, sia esteriormente che internamente. Ecco perché consiglio sempre a chi vuole intraprendere questa “magia” di non mollare ai primi ostacoli perché poi lo spettacolo che ti godi è meraviglioso.

Intervista a Mely Valentine Miniero: il personal che seduce

Mely Valentine Miniero segno  sagittario ascendente cancro,  nata e Rimini  nel cuore della Romagna dove  attualmente vive, il suo fisico sembra un’opera d’arte scolpita nella roccia, sguardo magnetico, il suo  rapporto con lo specchio è abbastanza sincero lo considera  il suo alleato durante le preparazioni. La sua biografia ci risponde cosi…  “non potrei essere breve ho fatto più cose in questi quasi 34 anni che ci potrei scrivere un libro (e di quelli grossi)” Mely Valentine Miniero una vera  sognatrice come il  vecchio cartone di Peter Pan? “Solo chi sogna può volare”….

Mely come ti sei avvicina al bodybuilding?

Mi sono avvicinata a questo sport tanti… tantissimi anni fa… ero poco più di una bambina quando conobbi il mondo del bodybuilding intrapreso da mio fratello Mail primo culturista della mia vita! è un spot dove occorre  determinazione, la disciplina con la quale devi portare avanti il tuo obiettivo… la forza della mente che prevale su ogni sforzo fisico che può spingerti a rinunciare… il bodybuilding non e ‘uno sport, è uno stile di vita a 360 gradi.

Prima ancora di questa disciplina di cosa ti occupavi?

Prima delle Competizioni di bodybuilding ho sempre fatto sport a livello agonistico ,10 anni di pattinaggio artistico a rotelle e 5 anni di arti marziali, dove per una frattura al piede ho dovuto definitivamente abbandonare.

Puoi parlarci in poche parole della tua dieta?

La mia dieta varia a seconda del periodo di preparazione, sono stata vagana per qualche tempo ma ammetto che è molto difficile seguire questo tipo di regime alimentare in maniera corretta senza avere scompensi di qualche tipo, ora ho una dieta a base di verdure, riso, uova e prevalentemente carne rossa.

Ti ha cambiato qualcosa questa disciplina?

Questo sport non ha cambiato le mie abitudini …le ha Educate

Il tuo sogno nel cassetto?

sono scaramantica quindi meglio tacere…

Un consiglio che puoi dare a chi intraprende questo sport?

Se dicessi che questo sport e’ per tutti direi una bugia …perché non e’ affatto così …il consiglio e’ fare sempre ciò che ci fa stare bene ed applicarlo un po’ in generale nel proprio iter di vita

Oggi intervistiamo Antonella Dibiase

PERSONAL-MAGAZINE_oOggi intervistiamo Antonella Dibiase classe 1972 una delle Personal Trainer di grande  talento ma sopratutto una donna intelligente capace di comprendere nel vero senso della parola l’esigenze di vuole migliorare il proprio fisico. 

Ci racconti in breve il tuo percorso  Scolastico? 

Sono qualifica 1 livello istruttore personal trainer,body building e fitness.diploma istruttore fitness_spin.qualifica 1 livello istruttore spin periodo 2009 I.F.S W.P.F. Diploma personal trainer istruttore body building.FIBBN. ASI anno 2017

Facciam un passo indietro parlaci dell’inizio della tua avventura professionale…

Ho iniziato ad allenarmi sin da bambina… nuoto ginnastica ritmica… pallacanestro…giochi della gioventù… mio papà era un allenatore di calcio ed io andavo nei campi ad allenarmi con lui….o sempre cullato il sogno di insegnamento ..volevo trasmettere il mio amore per lo sport… e sono convinta che se diventi adulta con una disciplina sportiva sei forte e sana di principi… così ho cominciato con lo spinning… poi le lezioni musicali…e via via con la sala pesi… fino a quando il body building e la cultura fisica non sono diventate il mio modo di vivere… amo allenarmi.  Amo vedere i miei miglioramenti e quelli delle mie allieve…il loro sorriso e la soddisfazione nel portare un percorso a buon fine…fatica e sudore sono le. Compagne di ogni vittoria…e perché no anche ottimismo ed allegria…amo il mio lavoro e non lo cambierei mai!!!

 

Mentre per quando riguarda Premi Vinti?

FIBBN 2016 prima classificata categoria figure.2015 seconda classificata campionati italiani figure e body building.2017 anno corrente prima classificata nord. Italia campionessa italiana e terza classificata europei FIBBN

Come ti vedi tra 5 anni?

In sincerità come adesso e con qualche esperienza in più…

Ci racconti come ti sei avvicina a questo sport?

L AMORE per lo sport in generale Per me e come respirare… la cultura fisica …sorpassare i propri limiti…migliorare…ti senti forte e soddisfatta di te stessa…amarsi e fondamentale e il body building e anche amor proprio…. Il fisico ed i suoi miglioramenti sono una conseguenza

Cosa ti piace di questo sport?

Appunto vedere che il tuo corpo cambia… superare ogni giorno un gradino in più…la forza e la grazia uniti insieme…

Cosa significa per te essere bella?

La bellezza e soggettiva… per me e guardarmi allo specchio con molta umiltà e amare ciò che vedo

Tu ti senti bella?

Come ogni essere umano non siamo mai contenti “lei ci sorride a questa domanda” e per tutti così questo ci invoglia a migliorare sempre, ma si comunque mi sento bella

Credi in Dio? o meglio a cosa credi?

Credo che ci sia un universo perfettamente in sincronia con noi stessi…dobbiamo solo collegarci ad esso.

Pensi che questo spot ti abbia cambiato anche mentalmente?

Assolutamente sì, come ho detto anche sopra ti forgia… ti rende forte sia mentalmente che fisicamente

Ho notato che nello scenario sportivo mondiale c’è ancora molta confusione per quello che concerne l’utilizzo degli integratori tu cosa ne pensi?  

Penso che prima di prendere qualcosa bisogna informarsi bene sui loro benefici…eseguire sempre degli accurati esami…e non sono contraria al loro uso anzi. Purtroppo oramai il cibo non e più fonte unica di nutrienti e macronutrienti …ma prima di fare uso e abuso e meglio sempre chiedere informazioni

Ci sono stati momenti scoraggianti in cui stavi per mollare tutto?

Assolutamente sì ma e proprio in quei momenti che non devi assolutamente mollare quando scaliamo una montagna da sotto ci sembra altissima enorme…quasi non vediamo la vetta ma quando siamo a metà…cominciamo a vedere anche la bellezza della scalata l’energia e proiettarsi in cima nella bellezza del paesaggio ti aiuta a non mollare mai!!!si porta sempre a termine ciò che si e iniziato!!!altrimenti non iniziare la vedo così

Credi nell’amore?

Credo nell’amore? Certo !!!e raro molto raro ma…esiste

Un ultima domanda … il senso della vita?

Mi avete chiesto prima se credo nell’amore…. Ecco il senso della vita in una certa maniera e legato all’amore, la vita non ha senso senza la passione l’amore verso ogni cosa che tu decida di fare il senso della vita e cercare di realizzare la tua vita…e quella delle persone a cui vuoi bene…aiutare…essere coerenti corretti…amarsi…amare. E….VIVERE.

 

Paola Mariarita Scaglioni : ” Il bodybuilding mi ha permesso di cambiare e costruire il mio corpo facendomi sentire più sexy”

Si chiama chiama Paola Mariarita Scaglioni classe 1992  segno zodiacale  bilancia Paola è una giovane mamma con la passione per il fitness.

 Il bodybuilding mi ha permesso di cambiare e costruire il mio corpo facendomi sentire più sexy”

Una new entry del Team Casoni di Cristiana Casoni e con lei sta facendo un percorso per portare sul palco nel 2018 una forma vincente, ne frattempo Paola non perde tempo si è già classificata al quarto posto notte dei campioni categoria bikini 158 cm (prima gara, debutto) 2 posto notte delle stelle. Mi definisco una sognatrice ma con i piedi per terra.Una new entry del Team Casoni di Cristiana Casoni e con lei sta facendo un percorso per portare sul palco nel 2018 una forma vincente, ne frattempo Paola non perde tempo si è già classificata al quarto posto notte dei campioni categoria bikini 158 cm (prima gara, debutto) 2 posto notte delle stelle. Mi definisco una sognatrice ma con i piedi per terra.

Ci racconti come ti sei avvicina a questo sport?

Mi alleno in Get Fit, dove attualmente lavoro, da quando ho 14 anni e a 18 anni ho iniziato ad allenarmi con i pesi. Non so bene cosa sia scattato nella mia testa quel giorno, ma ora non posso più fare a meno di allenarmi e fissare un obiettivo da raggiungere!

Cosa ti piace di questo sport?

Il bodybuilding mi ha permesso di cambiare e costruire il mio corpo facendomi sentire più sexy. Cerco di andare un po’ contro l’idea diffusa che una mamma non possa essere sexy! Evviva le mamme che si tengono in forma! Nonostante i risultati raggiunti, non sono mai del tutto soddisfatta del mio aspetto fisico e voglio sempre fare di meglio.

Paola ci lascia con una carrellata di foto che non hanno bisogno di essere commentate …  una donna di straordinaria bellezza un vero talento esponenziale tutto made in Italy