Frosinone, disinfestazione straordinaria anti Chikungunya

Frosinone, disinfestazione straordinaria anti ChikungunyaATTUALITÀ

Frosinone, disinfestazione straordinaria anti Chikungunya

Al fine di contrastare più efficacemente la presenza degli insetti, durante il periodo finale dell’estate, ed anche per prevenire l’eventuale ingresso sul territorio della zanzara portatrice del virus Chikungunya, l’amministrazione Ottaviani, attraverso l’Assessorato all’ambiente coordinato da Massimiliano Tagliaferri, ha disposto, per la prossima settimana, due interventi di disinfestazione straordinaria che copriranno capillarmente l’intero capoluogo, dal centro urbano alle zone periferiche». Lo scrive l’amministrazione comunale di Frosinone in una nota.
Lunedì 18 settembre le ditte incaricate del servizio effettueranno, in serata, le operazioni di igiene, volte alla prevenzione della comparsa di insetti, in particolar modo in prossimità di zone umide o in presenza di acque stagnanti. Nella giornata di martedì 19 settembre, come già previsto, nelle ore pomeridiane, serali e notturne, proseguiranno gli interventi di disinfestazione uniti a quelli di derattizzazione, finalizzati al trattamento diretto anche delle sorgenti dove roditori e insetti trovano un habitat favorevole per il loro sviluppo. In particolare, dunque, anche martedì saranno oggetto di pulizia e bonifica l’area perimetrale esterna del depuratore comunale, tutte le zone umide o dove vi siano pozze ed acque lentiche (stagnanti), i viali alberati e i parchi pubblici, le aree destinate a mercato (settimanale e rionali), oltre alle sponde abitate del fiume Cosa e dei fossi, via Maria (anche traverse interne), via Fontana Unica, via Aldo Moro, via Marittima, Alberata, via Mola Nuova e via Mola Vecchia.
L’amministrazione comunale, infine, rivolge l’invito alla cittadinanza a collaborare per rendere più efficaci le operazioni di disinfestazione, evitando di azionare gli irrigatori nei giardini privati, nelle nottate di lunedì e martedì, almeno nelle aree più vicine alle strade e alle piazze pubbliche.

Frosinone, nuova recinzione al Palasport. Ottaviani: “Servirà anche per la sicurezza del nuovo stadio”

Frosinone, nuova recinzione al Palasport. Ottaviani: “Servirà anche per la sicurezza del nuovo stadio”ATTUALITÀ

«Nel quadro del completamento degli interventi di messa in sicurezza sull’area del Casaleno, dove sorge il nuovo stadio comunale “Benito Stirpe”, l’amministrazione Ottaviani ha approvato un ulteriore intervento per evitare che i tifosi delle squadre ospiti possano venire a contatto con quelli del tifo giallazzurro». Lo scrive in una nota la stessa amministrazione comunale di Frosinone.
«Già dalla prossima settimana, infatti, partiranno i lavori di realizzazione della nuova recinzione attorno al Palazzo dello Sport prospiciente il nuovo stadio di calcio, ottenendo il duplice risultato, da una parte, di isolare i tifosi delle squadre avversarie con i relativi autobus e, dall’altra, di dare finalmente una sistemazione adeguata all’area esterna al Palazzo dello Sport nel quale, quest’anno, sarà di scena anche la Serie A della pallavolo nazionale – prosegue il comunicato -. Le opere, interamente a carico del Comune, saranno ultimate entro le prossime due settimane, secondo la tabella di marcia programmata, e verranno rese possibili anche grazie allo smontaggio e rimontaggio di numerosi elementi strutturali provenienti dall’ex campo di calcio del Matusa, con un notevole risparmio di risorse finanziarie per l’amministrazione comunale».
«Attraverso il riutilizzo e la rigenerazione di numerosi pannelli trasferiti dall’area dell’ex Matusa – ha dichiarato il sindaco di Frosinone Nicola Ottaviani – stiamo centrando un altro obiettivo importante sotto il punto di vista della sicurezza del nuovo stadio al Casaleno e anche per quello che attiene l’arredo esterno del Palazzo dello Sport. Questo dimostra, chiaramente, che quando i lavori pubblici dipendono solo dallo sforzo organizzativo della nostra macchina comunale procedono con puntualità ed efficienza. Quando, invece, le opere sono di competenza anche di altri enti superiori, come per la strada di collegamento con viale Olimpia, siamo costretti a sperare che siano superabili vincoli e divieti che spesso spuntano come funghi di tarda estate».

Frosinone, 29enne sorpreso con un’autoradio rubata nella parte bassa della città: denunciato per ricettazione

Frosinone, 29enne sorpreso con un’autoradio rubata nella parte bassa della città: denunciato per ricettazione

Nella tarda mattinata di ieri una pattuglia delle Volanti stava transitando nella parte bassa di Frosinone quando ha intercettato un giovane, noto per i suoi precedenti di polizia, che camminava a passo svelto tenendo sotto braccio un oggetto.
Gli agenti si sono avvicinati al ragazzo per effettuare un controllo, ma quest’ultimo, per tutta risposta, ha lasciato l’oggetto, un’autoradio, a terra ed è fuggito.
Gli agenti lo hanno raggiunto ed il ventinovenne frusinate ha confessato ai poliziotti di aver tentato la fuga perché l’apparecchio di cui si era disfatto era di provenienza illecita.
Gli accertamenti eseguiti hanno consentito di accertare che l’autoradio era stata asportata quella stessa mattina da un’auto in sosta in un parcheggio del capoluogo.
Il frusinate, già sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria per analoghi reati, è stato denunciato per ricettazione.