D’estate non possono mancare i classici spaghetti ai frutti di mare, che siano con vongole, o cozze o misti non importa, quel che conta è che vengano cremosi e ben amalgamati. Ora, Cannavacciuolo, uno degli chef più famosi d’Italia ci svela il suo segreto per farli perfetti, e il tutto sta nell’aggiunta di qualche fetta di patata. Avete capito bene, proprio un tubero che abbiamo tutti in casa e che può dare un sapore squisito al nostro piatto. Vediamo quindi come li prepara. In questo caso utilizzeremo la ricetta degli spaghetti alle cozze ma lo stesso metodo può essere utilizzato anche con vongole, telline, lupini e qualsiasi mollusco vi piaccia.

Spaghetti alle cozze di Cannavacciuolo

Gli spaghetti alle cozze in particolare sono proprio tipici della cultura partenopea, quindi sembra d’obbligo affidarci ai consigli dello chef napoletano Antonino Cannavacciuolo, famoso anche per essere giudice di Msterchef Italia. In particolare lo spaghetto alle cozze è proprio uno dei piatti tipici della sua terra, essendo originario di Vico Equense un comune italiano in provincia di Napoli.

Un piatto povero, le cozze infatti costano molto meno rispetto agli altri molluschi ma di grande impatto. Pochi semplici ingredienti: aglio, olio, cozze, prezzemolo e l’acqua di mare che fuoriesce dalle cozze che deve essere filtrata. Per ultimo proprio la patata, meglio se rossa, che è il segreto dello chef Cannavacciuolo per farlo davvero perfetto. Tutto sta infatti  in come sapientemente le mani in cucina trattano e combinano gli ingredienti.

Il segreto dello chef sta in due passaggi fondamentali, una nella cottura e due proprio nell’uso delle patate. Una volta capita la tecnica vi assicuriamo che il vostro spaghetto ai frutti di mare non sarà mai più privo di sapore, anzi. Vediamo allora cosa occorre per questa gustosa ricetta e come farli passo passo.

Ingredienti

  • 400 grammi di spaghetti
  • 2 patate rosse
  • vino bianco q.b.
  • prezzemolo sia le foglie che i gambi q.b.
  • 1 kg e 1/2 di cozze
  • 1 cipollotto
  • 8 steli di erba cipollina
  • olio extravergine di oliva q.b.
  • 3 spicchi di aglio
  • peperoncino q.b.

Spaghetti alle cozze di Cannavacciuolo, Preparazione

Iniziamo a preparare i nostri spaghetti alle cozze alla Cannavacciuolo. Prendiamo un tegale dai bordi alti e mettiamo uno spicco d’aglio, abbondante olio, peperoncino a piacere e i gambi del prezzemolo. Quando vediamo che l’aglio diventa dorato, aggiungiamo le cozze precedentemente pulite ( per leggere come pulire le cozze clicca qua), e lasciamo giusto un paio di minuti il tutto a fuoco vivace. Appena vedete che le cozze si schiudono iniziatele a togliere anche una per una. Il segreto dello chef è anche questo. Se aspettate che si schiudano tutte, rischiate che qualcuna resti gommosa.

A questo punto eliminate il guscio a gran parte di loro ( lasciatene solo alcune per decorazione finale, e mettetele in un recipiente coperto da carta pellicola per non farle seccare. Non buttate assolutamente l’acqua di cottura che le nostre cozze avranno rilasciato. A questo punto in un’altra padella versate un filo d’olio, il cipollotto tagliato a fettine molto sottili e le patate tagliate a rondelle, che serviranno appunto a rendere più cremoso il nostro piatto di spaghetti. Le patate devono avere uno spessore di circa mezzo centimetro.

Una volta dorate le patate, uniamo anche gli 8 steli di erba cipollina, un pizzico di sale e bagnamo il tutto con del vino bianco mescolando. A questo composto va aggiunto un mestolo di acqua di cottura delle cozze, e infine si frulla tutto con un mixer ad immersione. Nel mentre mettete a bollire abbondante acqua leggermente salata dove dovranno cuocere gli spaghetti. La pasta andrà scolata molto a dente e dovrà finire la cottura nel sugo delle cozze. Aggiungete qualche cucchiaio del composto che avete preparato e infine le cozze sgusciate. Mescolate il tutto. Una spuzzata di prezzemolo tagliato finemente e il piatto è pronto. Per leggere altre ricette di Cannavacciuolo Clicca qua

spaghetti ai frutti di mare cannavacciuolo