La vittima è un 55enne, trovato in casa. I morti sono quattro in meno di un mese
BOLOGNA – Se l’ipotesi di overdose sarà confermata, con il decesso registrato ieri a Bologna salgono a quattro i morti per droga in meno di un mese. Un uomo di 55 anni, originario di Mantova, è stato trovato senza vita ieri pomeriggio nel suo appartamento in via Gorizia, in città. In casa la polizia non ha trovato droga, ma due siringhe usate. In città si erano già contati i casi della coppia di conviventi di 42 e 48 anni, trovati morti a metà luglio in via San Mamolo, e del 50enne deceduto in un albergo del centro.
L’uomo aveva un passato con problemi di tossicodipendenza che, secondo quanto ha raccontato la fidanzata, aveva in parte superato, pur con qualche ricaduta. È stata la stessa compagna a dare l’allarme, rientrando a casa dal lavoro senza le chiavi e non ottenendo risposta. Sono stati i vigili del fuoco a entrare in casa e scoprire il corpo ormai senza vita.

E’ invece in rianimazione il 43enne trovato dai carabinieri accasciato in un parco pubblico di via degli Albergati a Zola Predosa. L’uomo è stato soccorso dai sanitari del 118, trasportato in gravi condizioni al Maggiore di Bologna.