Bologna, la polizia ritrova il computer del bimbo disabile

Era stato rubato a scuola, il calciatore Verratti aveva risposto all’appello del padre


BOLOGNA – La polizia è riuscita a recuperare il computer del piccolo bimbo disabile, rubato nella scuola Giordani di Bologna. La vicenda aveva commosso tutta l’Italia, inducendo il campione azzurro Marco Verratti a fare una donazione per permettere all’Istituto scolastico di riacquistare la strumentazione sottratta. La polizia dal giorno in cui era stato scoperto il furto, ha avviato le indagini per far si che il bimbo potesse iniziare il nuovo anno scolastico.

Sul computer rubato era, infatti, istallato un particolare programma che consente al piccolo di 9 anni, affetto da una grave patologia, di frequentare la quarta elementare, comunicando con insegnanti e compagni di classe. Questa mattina, presso la Questura di Bologna, il dirigente della Squadra Mobile, Luca Armeni, alla presenza del papà, ha riconsegnato il computer alla Direttrice Scolastica e alla maestra di sostegno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.