Bimbincittà: alla scoperta dell’arte

Nel week end di Art City le iniziative per i più piccoli: al Testoni “La donna che cammina”, l’itinerario del Mambo, i corti al Lumière, scienza creativa alla fondazione Golinelli

Un fine settimana dedicato all’arteanche per i più piccoli, nell’ambito di Art City in occasione di Arte Fiera. Ecco cosa fare con bambini e rabazzi, dal teatro ai laboratori ai musei.

LA DONNA CHE CAMMINA A TEATRO TESTONI
Il Teatro per l’infanzia e la gioventù di Bologna si prepara a un fine settimana ricco di appuntamenti per le famiglie tra eventi speciali, prime assolute e uno spettacolo ospite firmato dal Teatro delle Apparizioni, compagnia romana di ricerca impegnata da alcuni anni in un percorso con l’infanzia. Sabato 2 e domenica 3 febbraio alle 10 è in programma “La donna che cammina”, evento proposto all’interno di Art City dedicato a chi ha da 5 a 6 anni. Una performance-laboratorio tra arte moderna e danza, ispirata a opere di Giacometti, De Chirico e Kandinskij, per incontrare le arti performative e visive assieme sin dall’infanzia, firmata da Silvia Traversi e Valeria Frabetti.

Bimbincittà: alla scoperta dell'arte

Condividi  Una donna cammina tra opere d’arte contemporanea del primo Novecento. Da qui parte un racconto danzato di emozioni e interazioni fantastiche, perché le opere d’arte fanno venire voglia di unirsi a quello che è stato il processo creativo dell’artista. Al termine della performance le bambine e i bambini potranno entrare a piedi nudi nello spazio: un breve riscaldamento corporeo, per intonare e risvegliare il corpo e trovare il proprio movimento. Ognuno sceglierà un’immagine di un’opera d’arte, o un particolare di essa, e facendola propria creerà un’azione personale.

Bimbincittà: alla scoperta dell'arte

Condividi  Il secondo appuntamento del fine settimana è con un nuovo spettacolo de La Baracca – Testoni Ragazzi, firmato da Andrea Buzzetti affiancato sulla scena da Lorenzo Monti. Sabato 2 alle 16.30 e domenica 3 febbraio alle 10.30 debutta “Famiglie”, consigliato al pubblico da 2 a 5 anni. Un negozio per famiglie: due commessi, allestendo la vetrina, attirano l’attenzione della gente che passa. Un linguaggio non verbale li mette in comunicazione e attraverso la loro relazione, fatta di sguardi e movimenti, i due costruiscono una storia, la loro storia. Uno spettacolo dedicato ai bambini e alle bambine che si avvicinano a un’idea di famiglia, secondo il loro punto di vista e la loro esperienza, per suggerire riflessioni e stimolare domande, senza voler fornire facili risposte.

Bimbincittà: alla scoperta dell'arte

Condividi  
Chiude il fine settimana un ulteriore appuntamento speciale, “La mia grande avventura”, spettacolo del Teatro delle Apparizioni di Roma per le bambine e i bambini da 6 a 10 anni, domenica 3 febbraio alle 16.30. Mostri puzzolenti, spiriti capricciosi ed esilaranti, presenze incantevoli e misteriose: un viaggio nel bosco diventa per Amos un percorso fuori e dentro di sè, una partenza e un ritorno a casa. In cui affrontare da solo la gioia di vincere, la paura di perdere, la vertigine della crescita. Uno spettacolo visionario e immaginifico in cui il viaggio è metafora di conquista e cambiamento, di conoscenza della natura e di se stessi. Un lavoro teatrale originale, raffinato e potente del Teatro Delle Apparizioni, compagnia di teatro di ricerca che prosegue il proprio lavoro rivolgendosi al giovane pubblico, con in scena uno straordinario Fabrizio Pallara.

WALK ON ART

Bimbincittà: alla scoperta dell'arte

Condividi  
Il Dipartimento educativo MAMbo propone, sabato 2 febbraio alle ore 15 e domenica 3 febbraio alle ore 10 (durata 3 ore) uno speciale itinerario alla scoperta di alcune delle mostre e delle installazioni più curiose e coinvolgenti tra quelle promosse da Art City Bologna: una mappa, cinque tappe e cinque luoghi ricchi di fascino e storia per sperimentare sguardi e pratiche artistiche con l’aiuto di un educatore museale specializzato. Per ragazzi da 11 a 16 anni (minimo 6 – massimo 20 partecipanti). Punto di partenza e ritorno: MAMbo. Prenotazione obbligatoria entro venerdì 1 febbraio h 12 (mamboedu@comune.bologna.it – tel. 051 6496628)

ARTE E SCIENZA IN FESTA ALLA FONDAZIONE GOLINELLI

Bimbincittà: alla scoperta dell'arte

Condividi  
Attività interattive e laboratori dedicati al pubblico di tutte le età. Domenica 3 febbraio, dalle 10.30 alle 17.30, la Fondazione Golinelli presenta le anticipazioni tecnologiche del laboratorio Sci-Art tra le novità della prossima mostra di arte e scienza.L’iniziativa è realizzata nell’ambito di Art City in occasione di Arte Fiera. Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria. Ogni bambino/ragazzo può prenotare un solo laboratorio (solo in caso di attività che non raggiungano il numero max di iscritti verrà presa in considerazione una doppia iscrizione). Si prega di presentarsi 30’ prima dell’inizio dell’attività prenotata per evitare disagi e/o attese. Per ulteriori informazioni: eventi@fondazionegolinelli.it. Ecco i laboratori:
Piccole impronte d’artista. Con poche semplici mosse i bambini rappresentano dei simpatici e colorati personaggi da animare e portare a casa. 2-3 anni. Orari inizio repliche: 10.30; 11.15; 16; 16.45. Durata 30
Pixel Artist. Un gioco a squadre di introduzione al pensiero computazionale in cui, attraverso scacchiere e quadrotti colorati, i bambini potranno riprodurre immagini seguendo precise istruzioni fornite dai loro compagni di squadra.
4-6 anni. Orari inizio repliche: 11; 15.30; 16.30. Durata 45’
Arte in valigia. I bambini saranno guidati nella realizzazione del loro museo personale, da allestire dentro a una valigia proprio come nella famosa opera “Boîte en valise” di Duchamp. 7-10 anni. Orari inizio: 10.30; 15. Durata 2,5 h
Rullobot. Attività di tinkering nella quale, attraverso l’impiego di materiali di risulta e alcuni semplici componenti elettronici, è possibile realizzare piccoli robottini in grado di stendere vernice colorata mediante un piccolo rullo , seguendo percorsi casuali e imprevedibili. 7-10 anni. Orari inizio repliche: 11; 15; 16.30. Durata 1 h
Musica e codice.Sonic-PI è una piattaforma di produzione musicale opensource con la quale è possibile generare, manipolare, campionare suoni elettronici usando un semplice linguaggio di programmazione testuale ideato appositamente per lo scopo. 11-13 anni. Orari inizio repliche: 11; 15. Durata 1h e 30′
Dal codice all’arte: arte generativa con Processing. Il workshop ha l’obiettivo di realizzare un’applicazione personalizzata di arte visuale generativa.14 anni in su. Orario inizio repliche: 15. Durata 2h e 30′
Sci-Art Lab. Fondazione Golinelli presenta le anticipazioni tecnologiche del laboratorio Sci-Art tra le novità della prossima mostra di arte e scienza (ottobre 2019>febbraio 2020, Centro Arti e Scienze Golinelli). Per tutti. Orari inizio repliche : 14.30, 16, 17. Durata 30’

CINEMA: ATELIER D’ARTISTA

Bimbincittà: alla scoperta dell'arte

Condividi  
In occasione di Arte Fiera, sabato alle ore 16 in Cinnoteca (via Riva Reno 72), un pomeriggio in compagnia di Peo, il cagnolino di plastilina ideato dalla maestra dell’animazione in stop motion Fusako Yusaki, per scoprire grandi autori e capolavori dell’arte di tutti i tempi, da Botticelli a Michelangelo, da Picasso a Keith Haring. Dopo la merenda offerta da Alce Nero, i bambini, come in un vero atelier, potranno esprimere il proprio spirito artistico divertendosi con le tecniche più diverse alla maniera dei grandi artisti del passato e del presente. Dai 3 anni.

LABORATORI, CINEMA E LETTURE NEL FINE SETTIMANA

VENERDì 1 FEBBRAIO

Biblioteca Salaborsa Ragazzi, Sala Bambini, piazza Nettuno 3
ore 10.15
“InCanto”
Canti, dialoghi sonori, giochi, esplorazione di strumenti, ascolti musicali. Tre cicli da 8 incontri ciascuno per bambini dai 2 agli 11 mesi, accompagnati da un adulto. Iscrizioni obbligatorie a partire da quindici giorni prima dell’inizio di ogni ciclo. Per informazioni e iscrizioni 051. 2194460

Biblioteca Borgo Panigale, via Legnano, 2
ore 17 – da 3 a 6 anni
Piccole storie del venerdì
Letture e narrazioni per bambini. Partecipazione gratuita max 25 persone/bambini

SABATO 2 FEBBRAIO

Biblioteca Corticella, via Gorki, 14
ore 10 – dai 5 anni
Il duca Yè e la passione dei draghi
Lettura con laboratorio creativo rivolto a bambini, attorno al libro di Sofia Gallo e Mao Wen “Il duca Yè e la passione dei draghi” (Sinnos, 2017).  A cura di Cantieri Meticci nell’ambito delle iniziative de L’Incontrario – alfabeto meticcio. Ingresso libero, prenotazione consigliata.

Biblioteca Borgo Panigale, via Legnano, 2
ore 10.30 – dai 4 ai 7 anni
Storie di animali polari, tra montagne innevate e laghi ghiacciati
Letture animate e a seguire laboratorio per la creazione di paesaggi glaciali. Partecipazione gratuita su prenotazione.

Cinema Lumière
ore 16 – dagli 8 anni
Explorers
Ben, Wolfgang e Darren – tre distratti ragazzini videodipendenti, che nottetempo architettano avventure spaziali e di giorno dormono a scuola, scoprono un campo sferico di energia magnetica, che Wolfgang riesce a controllare con il suo computer. Una volta costruita con rottami di elettrodomestici una navetta, i ragazzi possono decollare e immettersi nel cosmo, grazie alla misteriosa energia, governata da Wolfgang con pericolante approssimazione.
Divenuto un cult anni Ottanta, il film si configura come un grande omaggio agli anni Cinquanta e ai classici della fantascienza rivelando la profonda passione del regista per il genere. In collaborazione con INAF-OAS Osservatorio di Astrofisica e Scienza dello Spazio di Bologna.

DOMENICA 3 FEBBRAIO

Teatro Dehon

ore 11, 16 e 17:30 – dai 3 anni
Cenerentola
Fantateatro presenta la famosa storia della giovane Cenerentola oppressa dalla matrigna e dalle sorellastre è una delle più raccontate e immaginate. Il sogno che tutti noi vorremmo vedere realizzato: trovare il nostro posto nel mondo. La messa in scena dello spettacolo è divertente e piena di ritmo. L’ambientazione e i costumi sottolineano il clima fiabesco e le videoproiezioni disegnate da Federico Zuntini ci portano a scoprire gli ambienti in cui si svolge la  vicenda come fossimo all’interno di un videogame.

Mambo
ore 16 – da 5 a 11 anniDomenica al museo: le parole matte dell’arte
In occasione di Art City un laboratorio dedicato alle parole chiave dell’arte contemporanea: avanguardia, installazione, virtuale, performance, astrazione…il dizionario dell’arte di oggi è davvero pieno di sorprese. Dopo una visita al nuovo allestimento della collezione permanente MAMbo, ci divertiremo a realizzare, attraverso tecniche differenti, una coloratissima enciclopedia dedicata alle parole degli artisti. Prenotazione obbligatoria allo 051 6496627 (mercoledì dalle 10 alle 17 e giovedì dalle 13 alle 17) oppure mamboedu@comune.bologna.it. Ingresso: 5 euro.
Casa delle associaizoni del Baraccano, via Santo Stefano 119/2
dalle ore 16 (proiezione alle 17.30)
Flip la rana, Felix il gatto e altri amici animali
Un pomeriggioin compagnia degli animali piu? famosi dei cartoon: da Ub Iwerks a Hanna&Barbera, vedremo grandi autori dell’animazione al lavoro per far divertire i piu? piccoli con cani imbranati, ranocchie con papillon, gatti pasticcioni, avvoltoi golosi e mille altre sorprese.Alle 16 il laboratorio, poi la merenda e la proiezione (costo 6 euro, 3 euro accompagnatore).
Cinema Lumière
ore 16 – dai 3 anni
IL GRUFFALÒ– GRUFFALÒ E LA SUA PICCOLINA
Nato dalla fantasia di Julia Donaldson e dalla matita di Axel Scheffler, Il Gruffalò è diventato un classico della letteratura per l’infanzia con milioni di copie vendute in tutto il mondo e traduzioni in oltre cinquanta lingue. La storia dell’incontro di questo strano essere mostruoso con uno scaltro topolino e gli altri animali della foresta e il suo seguito, in cui il Gruffalò vive con la sua piccolina che sta crescendo e vuole esplorare il mondo, sono diventati grazie al talento dello Studio Soi due divertenti e pluripremiati film d’animazione che uniscono la tradizionale tecnica d’animazione a passo uno con la computer grafica. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.