Visite Articolo:
45

“I dati al 2019 fotografati oggi dalla fondazione GIMBE riguardo le sanità regionali danno un quadro che troppi smemorati hanno cercato di cancellare, pensando di poter attribuire tutti i problemi della sanità lucana a questa Giunta, senza ovviamente mai avvertire il pudore di fare un minimo di autocritica. Tutte le criticità della sanità lucana non nascono dunque certo con il centrodestra. Noi siamo stati travolti dal Coronavirus, rispetto al quale abbiamo organizzato una grande campagna vaccinale, ma che ci ha portato in dote liste di attesa infinite, come in tutte le regioni. Abbiamo un problema di personale, come in tutte le regioni. Ma abbiamo anche tutta una serie di problemi strutturali che i protagonisti di ieri vorrebbero attribuire unicamente a noi. Oggi la fondazione GIMBE sgama l’inganno e rende giustizia. Noi siamo al lavoro per provare a migliorare. Il fardello del passato è pesante. C’è tanto da fare, ma basta strumentalizzazioni politiche, perché non si fa propaganda sulla salute dei lucani. Io aspetto proposte concrete e realizzabili da parte di tutti, non solo lamenti e utopie buone solo per la campagna elettorale”.

Il vicepresidente della giunta regionale di Basilicata e assessore alla sanità, Francesco Fanelli.