Visite Articolo:
75

“Una complessiva operazione di messa in sicurezza del territorio attraverso un programma straordinario di interventi, urgenti e indifferibili, finalizzati alla mitigazione del rischio idrogeologico, salvaguardando la funzionalità e l’agibilità delle opere pubbliche dei territori”. Lo ha dichiarato l’Assessore alle Infrastrutture Donatella Merra, dopo l’approvazione della Delibera di Giunta che ammette a finanziamento interventi a valere sul Fondo sociale di coesione per l’anno 2022.

“Ringrazio l’Ufficio Difesa del suolo per aver avviato, in tempi strettissimi, la fase ricognitiva finalizzata a verificare le condizioni di ammissibilità e cantierabilità degli interventi e, sulla base di questa analisi puntuale, per aver elaborato il programma delle operazioni che sono state opzionate anche in base alla garanzia del raggiungimento dell’aggiudicazione dei lavori entro la fine di dicembre dell’anno in corso, così come stabilito dal Piano di Sviluppo e coesione”, ha detto l’assessore lucano.

Gli interventi finanziati sono 63 su 43 Comuni interessati dai prossimi lavori, ovvero Accettura, Aliano, Anzi, Armento, Avigliano, Barile, Bernalda, Cancellara, Cersosimo, Chiaromonte, Fardella, Forenza, Francavilla in Sinni, Grassano, Lagonegro, Latronico, Lauria, Missanello, Moliterno, Montalbano Jonico, Muro Lucano, Nemoli, Pignola, Pisticci, Ripacandida, Rivello, Rotonda, Ruoti, Ruvo del Monte, San Costantino Albanese, San Fele, San Giorgio Lucano, Sant’Angelo Le Fratte, Savoia di Lucania, Terranova del Pollino, Tito, Terranova del Pollino, Tolve, Trecchina, Tursi, Valsinni, Vietri di Potenza, Viggianello.