Visite Articolo:
49

“Un regalo di natale sgradito e svilente”: sono le parole che il direttivo dell’ordine delle professioni infermieristiche della provincia di Matera ha utilizzato per commentare la cancellazione da parte dell’Asm dell’unità operativa complessa interaziendale del servizio infermieristico tecnico e riabilitativo. Si tratta di un struttura organizzativa che coordina il personale infermieristico, ostetrico, tecnico-sanitario, riabilitativo e della prevenzione.

Un servizio che, denuncia l’ordine, sarebbe dovuto essere attivato nel 2018, ma non è mai entrato in funzione. Ora a seguito dell’atto aziendale scompare per sempre dall’agenda programmatica della direzione sanitaria di Matera.

“Si tratta dell’ennesimo atto d’imperio – scrive ancora l’ordine in una nota stampa-  Uno schiaffo in faccia al lavoro, qualificato e prezioso, di categorie sanitarie, come gli infermieri, che vivono a stretto contatto con il paziente addirittura più dei medici come quest’anno di pandemia ha dimostrato”.

Infine l’invito rivolta alla direzione dell’Asm affinché possa revocare l’atto e alle istituzioni politiche materane spronandole a prendere posizione sul tema.