Visite Articolo:
44

Al via il progetto denominato TecnoCrob “Tecnologia al servizio della salute al Centro di Riferimento Oncologico della Basilicata” finalizzato al potenziamento del parco tecnologico dell’IRCCS CROB di Rionero in Vulture. Con il finanziamento concesso dalla Regione Basilicata, pari a 10 milioni di euro, si procederà all’acquisto di nuove strumentazioni e di ultima generazione.

“Si tratta di un progetto imponente che prevede il potenziamento del parco tecnologico dell’Istituto di ricerca attraverso l’acquisizione di tecnologie di ultima generazione e top di gamma, tra cui un robot chirurgico, una nuova PET/TC digitale e una SPECT/TC per la Medicina Nucleare, due TAC e un angiografo per la Radiologia, un nuovo sequenziatore per la ricerca e un ulteriore acceleratore lineare per la Radioterapia”, ha detto l’assessore alla Sanità, Francesco Fanelli.

“Con l’avvio del progetto TecnoCrob inizia un percorso di rafforzamento e di rinnovamento dell’Istituto – ha commentato il direttore amministrativo dell’IRCCS CROB dott. Giovannino Rossi – è un ulteriore passo per la consacrazione del Crob come centro di eccellenza nel campo dell’oncologia”.