Visite Articolo:
69

Un foglio di via con divieto di ritorno per tre anni nel comune di San Bernardino di San Severo, nel Foggiano. E’ quanto disposto nei confronti del rapper Paname, autore di un video contenente minacce di morte nei confronti dell’inviato di Striscia la Notizia Vittorio Brumotti. L’uomo fu aggredito lo scorso 5 ottobre insieme alla sua troupe televisiva in un quartiere della città dauna, mentre il video fu pubblicato dal rapper sul suo canale YouTube e girato nei pressi dell’abitazione, poi sottoposta a sequestro di polizia, dove secondo Brumotti avveniva un’attività di spaccio di sostanze stupefacenti. Nel videoclip si vede il cantante, con un gruppo di ragazzi di San Bernardino che interagiscono con lui, mentre intona esplicite minacce all’inviato di Striscia, accompagnando le parole con chiari gesti che imitano l’esplosione di colpi d’arma da fuoco; motivo, questo, che ha portato gli agenti a notificare ulteriori misure di prevenzione nei confronti di alcune delle persone che avrebbero fatto da contorno all’esibizione del cantante. Sono tre gli avvisi orali notificati ad altrettanti pregiudicati del posto, uno dei quali partecipe dell’aggressione all’inviato lo scorso 5 ottobre.