Visite Articolo:
92

A 30 anni dalle stragi di Capaci (Palermo, 23 maggio 1992) e di via D’Amelio (Palermo, 19 luglio 1992), dove persero la vita i magistrati antimafia Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, su un muro di Vietri di Potenza (Potenza) è stata ritratta la celebre immagine che li raffigura sorridenti mentre si scambiano qualche parola all’orecchio: è l’opera dell’artista Antonino Perrotta – in arte Attorrep – realizzata nell’ambito del progetto “I muri della legalità”.


    Il murale, dal titolo “Siamo vivi”, rientra nel progetto voluto dall’amministrazione comunale di Vietri di Potenza nell’ambito del festival itinerante d’arte urbana Osa Around, che – è scritto in una nota – “porta l’operazione street art e le avanguardie artistiche del settore in giro per il Sud Italia”.