Visite Articolo:
55

La festa dedicata al Santo patrono della Città di Venosa è tornata finalmente al suo splendore, lo stesso che, prima del Covid, vedeva riempire la cittadina oraziana di turisti e visitatori, un fiume di gente, ben distribuita tra aree concerti, giostre, mercatini e centro storico.

Luminarie, bande musicali, artisti, spettacoli, intrattenimento per grandi e piccini, fuochi pirotecnici, fino al concerto della serata conclusiva con i “The Kolors”, evento che ha visto accorrere moltissimi ragazzi, la soddisfazione più grande di tutta la Festa.

Quattro serate che hanno fatto registrare un numero di presenze come non si vedeva da tempo, un successo reso possibile dall’enorme impegno profuso da parte del Comitato Feste, che Sindaca e Giunta hanno ringraziato con una targa per riconoscerne ogni merito.

Tutto si è svolto correttamente e in piena sicurezza, grazie ad un enorme lavoro di squadra e di comunità: Carabinieri, Polizia locale, Ufficio Tecnico del Comune di Venosa (Protezione civile, SUAP, Manutenzione), Associazioni di volontariato, operatori privati preposti alla sicurezza, operatori della ditta incaricata del servizio di igiene urbana, gli stessi cittadini che hanno contribuito al mantenimento dell’ordine pubblico, mostrando tanta pazienza durante e dopo la complessa organizzazione logistica del grande concerto finale.

Un doveroso ringraziamento, inoltre, va rivolto ai Parroci della Città ed in particolare al Vescovo Ciro Fanelli, sempre a fianco alle azioni del Comitato Feste.

Una festa patronale che ha reso omaggio al valore sociale di Venosa, che ha anche avuto la possibilità di accogliere i suoi cittadini, ormai residenti altrove, con il calore di una festosa accoglienza, quella che rincorrevamo dopo due anni sospesi tra buio ed incertezze.

Così commenta la Sindaca Marianna Iovanni all’indomani della festa: “Ci auguriamo che questo spirito di comunità e cooperazione possa essere sempre alla base di ogni futura iniziativa, perché facendo rete si vince, sempre, e il Comitato Feste lo ha ben dimostrato”.

Appuntamento dunque al prossimo anno con l’augurio di poter vivere nuovamente gli splendidi momenti di questi giorni.