BIO MARTIN MOOG photographer


Martin Moog nasce in Germania, a cinque anni si trasferisce con la famiglia a Milano, dove trascorre la maggior parte della sua vita. A nove anni, spinto dalla passione del nonno, scopre il mondo della fotografia e si entusiasma immediatamente. 

In un diario che teneva quando aveva quattordici anni ha scritto „mi affascina poter fermare un attimo della mia vita, delle cose belle che vedo e che spesso mi passano davanti agli occhi così velocemente che un minuto dopo già non le ricordo più, la bravura sta nel cogliere quell’attimo dal giusto punto di vista“  Quell’anno suo padre gli regaló la prima reflex analogica e l’anno successivo Martin fece i primi passi nelle camere oscure per lo sviluppo di negativi e la successiva stampa fotografica.

Già da ragazzo era accurato e preciso ed in ogni foto vedeva qualcosa che avrebbe potuto far meglio. Dopo tanti anni di esperienza fotografica di svariato tipo e l’apprendimento di nuove tecniche fotografiche, in questo, nulla è cambiato „Il giorno che sarò pienamente soddisfatto e non scoprirò  più nessuna miglioria nei mie scatti, metterò da parte la macchina fotografica, perché avrò perso la motivazione, l’entusiasmo e lo stimolo di accrescere“

Dal 2016 Martin si specializza con successo nella fotografia di fashion e glamour e ben presto riesce a distinguersi per la sua grande capacità di interpretare la bellezza femminile. 

Nel Febbraio del 2017 incontra per la prima volta la modella e cantante Greta Ray ed il suo manager Max Cenatiempo per uno shooting fotografico a Torino. Nello stesso anno, ad Agosto, si rivedono per uno speciale fotografico che li impegnerà per tre settimane. Tra di loro nasce immediatamente un rapporto di rispetto e di reciproca amicizia. Martin rimane colpito da un brano musicale ancora inedito di Greta e decide di diventare il suo produttore. 

Il 28 Settembre 2017 fondano la MMG Trend Production che diventerà l’etichetta musicale di Greta e agenzia per lo sviluppo di nuovi talenti nella musica e nella moda.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.